domenica 26 Settembre 2021

Sudafrica: quando il bar è dentro il baobab

Nei pressi di Modjadjiskloof è stato realizzato un vero e proprio pub all'interno del tronco del baobab ultramillenario più grande del mondo

Da leggere

Talvolta la creatività sembra proprio non aver limiti, e quando sono le meraviglie della natura a fare da fonte di ispirazione, il risultato può essere davvero unico e sorprendente. Di case e interi quartieri costruiti sugli alberi ormai si parla sempre più spesso, ma non è altrettanto semplice sentire di interi pub realizzati tra le fronde o, men che meno, all’interno dei tronchi, come nei villaggi degli elfi e degli gnomi. Ci sono luoghi nel mondo, come il Sudafrica, dove crescono alberi talmente mastodontici da poter realmente ospitare al loro interno il bancone e i tavoli di un bar e dove esistono persone in grado di concepire l’idea di creare davvero un locale dentro al loro tronco.

Ed è  proprio in Sudafrica, ed in particolare nei pressi Modjadjoskloof, che è stato possibile far vivere l’esperienza più unica che rara di ordinare una birra o un calice di vino seduti all’interno del fusto di un baobab gigantesco, anzi del baobab più gigantesco del mondo, il Sunland Big Babaobab al cui interno è stato ricavato un intero pub in stile inglese, con tanto di bancone, sgabelli e tirassegno.

Questo albero sorprendente si erge all’interno della fattoria di Doug ed Heather van Heerden che hanno trasformato l’enorme pianta in un vero e proprio patrimonio non soltanto dal punto di vista naturalistico. Con i suoi 1.700 anni, un diametro di 47 metri, un’altezza di 22 metri ed una complessa struttura interna fatta di cavità e di cunicoli, il baobab si è rivelato una location perfetta per realizzare un bar davvero incredibile e perfettamente funzionante, dotato persino di telefono, in grado di far accomodare 20 persone alla volta.

Letteralmente avvolti dalla natura e fusi con essa, si sorseggiano bevande freschissime servite ad una temperatura ideale senza bisogno di frigoriferi. Nella cavità più profonda del fusto, infatti, i proprietari hanno ricavato una vera e propria cantina che può contare su un ottimale livello di umidità e luminosità per conservare le bevande e mantenerle sempre fredde. E per chi desidera svegliarsi già al mattino con una splendida vista sul baobab più grande del mondo e sulle meravigliose creature che hanno trovato dimora tra le sue fronde, i cinque chalet costruiti vicino alla pianta offrono un’opportunità di soggiorno davvero unica ed incredibilmente salutare.

Purtroppo lo scorso mese di agosto una parte del bellissimo albero è crollata a causa, probabilmente, della vetusta età. La natura, anche in questo caso, ha inevitabilmente fatto il suo corso ed i proprietari hanno deciso di lasciare tutto così com’è per favorire il reintegro e il rimodellamento naturale dell’enorme fusto e far cominciare un nuovo capitolo della lunga storia della pianta.

Se è stato possibile ricavare un intero bar all’interno di questo albero gigantesco è per la particolare caratteristica dei baobab di accrescersi in maniera disomogenea. A differenza della maggior parte degli alberi che si sviluppano mediante cerchi concentrici, questa specie si scava su sé stessa fino ad arrivare a creare, superati i 1.000 anni, veri e propri sistemi di caverne, cunicoli e cavità interne con soffitti altissimi.

Se può raggiungere dimensioni talmente enormi, è grazie alla capacità del tronco di immagazzinare un’elevata quantità di acqua anche negli ambienti più aridi. Più acqua il fusto è in grado di trattenere, più grande è destinato a diventare l’albero. E’ così, dunque, che il Sunland Big Baobab, uno degli esemplari più antichi del mondo, ha assunto nel corso del tempo proporzioni così stupefacenti.

Oltre a rappresentare esso stesso un’interessante attrazione di questa zona del Paese, l’albero ed il piccolo resort che sorge attorno ad esso si offrono come punto di partenza ideale per esplorare gli splendidi dintorni dalla natura incontaminata ed in particolare la foresta Modjadjiskloof Cycad, le colline Magoebaskloof e l’area verde di Tzaneen, respirando a pieni polmoni aria pura in una cornice d’eccezione.

Ultime Notizie