Home Caffè Torrefattori Fabio Osculat...

Fabio Osculati lascia Lavazza ed Enrico Laghi si dimette dal cda di Kimbo

CONDIVIDI
fabio Osculati Lavazza

MILANO – Fabio Osculati, gran capo dell’innovazione di Lavazza, ha lasciato la multinazionale torinese. Vi era entrato circa 5 anni fa.

L’ex direttore tecnico di Lavazza è stato una delle figure chiave del colosso torinese. Responsabile dell’innovazione di prodotto, dei sistemi di produzione di caffè, dell’impostazione strategica di prodotto e dello sviluppo delle partnership.

Osculati (nella FOTO sotto il titolo), 55 anni, ha guidato per Lavazza lo sviluppo di una squadra internazionale che si occupava dell’innovazione del prodotto. Tra gli altri suoi incarichi focus del cliente, design e sviluppo dei sistemi di caffè. Quale la destinazione del top manager? Per ora non si sa nulla.

SIGEP
Mumac

Laghi lascia Kimbo

Da Torino a Napoli ma sempre nel nome del caffè espresso. Il consigliere di amministrazione e noto commercialista Enrico Laghi, classe 1963, ha rassegnato le dimissioni. Lo ha fatto dopo neppure un anno dal suo ingresso nel Cda di Kimbo, società della famiglia Rubino.

Laghi aveva sostituito l’ex direttore generale Simone Cavallo. Il manager che, dopo un passaggio in Consiglio di amministrazione della Spa partenopea, aveva abbandonato Kimbo per assumere la carica di direttore generale di Ciro Paone.

Laghi è presente in vari collegi sindacali e cda di grandi aziende e, più recentemente, è stato nominato commissario straordinario di Alitalia.