Home Affari & Finanza Caffè Vergnan...

Caffè Vergnano: vola il fatturato (+7%) grazie all’export e all’e-commerce

CONDIVIDI
carolina vergnano

SANTENA (Torino) – Caffè forte e corposo, per la torinese Vergnano. Lo testimoniano i dati relativi al primo semestre di quest’anno, che indicano una crescita del fatturato pari al 7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

In particolare, a fare da locomotiva sono sia le esportazioni (che sono cresciute del 5%, con un aumento pari a 8,7 milioni) che il settore della recettività, il cosiddetto Horeca, che con un valore pari a 14,5 milioni di euro ha fatto segnare un miglioramento dei risultati pari al 6,5%.

Ancora più evidente il miglioramento del commercio tramite web, che è letteralmente raddoppiato.

Water + more
HOST 2017

Presente in 90 paesi

E che sia l’export a fare da traino non stupisce, visto che Vergnano (che ha il suo stabilimento e la sua sede a Santena, a pochi passi da Torino), è presente in moltissimi mercati stranieri: oltre 90, per l’esattezza, con presenze storiche in luoghi come la Francia, la Germania, ma anche Polonia e Grecia. Accanto a loro, stanno crescendo i Paesi del Sud Est asiatico.

I primi sei mesi del 2017 sono stati importanti per la crescita del segmento fuori casa in Italia e all’estero – commenta Carolina Vergnano (FOTO sopra) -. Il mercato del caffè sta cambiando nei modi di consumo, si amplia l’offerta all’interno delle singole categorie di prodotti e aumentano i canali di vendita. Questo nuovo scenario richiede flessibilità e capacità di risposte veloci alle esigenze sul mercato“.

Caffè Vergnano 1882 supera i 130 locali

Accanto ai canali di vendita tradizionali, peraltro, compiono passi avanti Caffè Vergnano 1882, catena di caffetterie “a marchio” che hanno mosso i primi passi all’inizio di questo millennio e che oggi supera la soglia dei 130 locali.

Il nuovo claim

Per quanto riguarda invece la seconda parte dell’anno, da Vergnano annunciano che il fil rouge della strategia aziendale sarà il nuovo posizionamento istituzionale. Che è riassunto nel claim “Caffè Vergnano, un caffè così non si prende. Si sceglie”.

Abbiamo sposato questo concetto da subito – continua Carolina Vergnano – perché pensiamo rifletta perfettamente quello che pensiamo della nostra azienda. E che vogliamo trasmettere con la nostra offerta. Chi sceglie il nostro caffè sceglie un prodotto di qualità. Ma anche un universo di valori che da sempre ci contraddistinguono. Siamo un’azienda italiana, alla quarta generazione di famiglia. Ma che ha la forza di intraprendere nuove sfide e di competere sul mercato con i big player. Un coraggio che fino ad ora ci ha premiati su diversi livelli”.

Presto una nuova Accademia

A sostenere il posizionamento, tre grandi filoni. Quello green con le capsule compostabili Èspresso1882. Poi quello della formazione con il progetto Accademia Vergnano che nella prima parte del 2018 vedrà l’apertura dei una nuova sede e quello della personalizzazione.

Dopo il lancio della nuova macchina Trè Mini con i fianchetti intercambiabili e acquistabili nella “boutique dei fianchetti” sul sito, Caffè Vergnano lancerà a settembre il nuovo Tin Configurator. Che permetterà di personalizzare la grafica della propria lattina per un prodotto sempre più vicino al consumatore.

Massimiliano Sciullo