domenica 25 Febbraio 2024
  • CIMBALI M2
[adning id="267609"]

Inflazione da zucchero: il gelato industriale supera i 7 euro al kg

L’associazione Consumerismo No profit ha analizzato l’andamento dei listini del gelato su tutto il territorio italiano: Firenze è la città con i prezzi più alti, la media si attesta a 7,93 euro al kg (con punte di 9,66 euro/kg) con un aumento del 34% sull’anno scorso (quando si spendeva 5,91 euro/kg). Il costo supera i 7 euro al kg nelle città di Bolzano (7,20 euro), Ravenna (7,09 euro) e Milano (7,01 euro). A Roma il costo è di 5,88 al kg. Padova, Vicenza e Siena, invece, sono le città più economiche: il valore medio è sotto i 5 euro al kg, rispettivamente 4,55 e 4,68 euro

Da leggere

Dalla Corte
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

Il prezzo dei gelati e dei dolci è aumentato per via dell’inflazione che sta interessando lo zucchero, la cui produzione della stagione è diminuita del 12%, un milione di tonnellate sotto le stime iniziali della Ue (a quota 14,6 milioni). Oltre allo zucchero, anche il latte è salito del 23% e le uova del 35%. Leggiamo di seguito la prima parte dell’articolo di Alessia Conzonato per Il Corriere della Sera.

Inflazione da zucchero: il calo della produzione di dolci

MILANO – Il costo di gelati e dolci sarà più salato quest’anno a causa dell’inflazione che sta colpendo lo zucchero e quindi tutti la filiera. Secondo Bloomberg, la materia prima si vende attualmente a mille euro alla tonnellata, in vista della stagione di raccolto 2023-2024 che avrà inizio il prossimo ottobre. Si tratta, però, di un prezzo più alto di due volte rispetto a quello fissato per la stagione 2022-2023.

La San Marco Leva Luxury Multiboiler

La produzione di zucchero della stagione è diminuita del 12%, un milione di tonnellate sotto le stime iniziali della Ue (a quota 14,6 milioni). In Italia questo è dovuto anche alla siccità che ha colpito il settore lo scorso anno e che si teme possa ripetersi.

L’impatto non è stato lo stesso per tutti: se da un lato le grandi aziende hanno trovato il modo di assorbire i rincari, le piccole e medie – tipo le pasticcerie – hanno dovuto affrontare un aumento dei prezzi di circa il 58%.

Triestespresso

Per quanto riguarda i gelati, ad esempio, la produzione per l’estate 2023 è quasi totalmente completata negli stabilimenti italiani: lo scorso anno era di 177.560 tonnellate, pari a circa 4 miliardi di porzioni, e quest’anno si aggira intorno alla stessa cifra.

A diminuire, però, è possibile che sia la domanda proprio a causa dei costi più elevati, che si ripercuotono sul prezzo finale. Oltre allo zucchero, anche il latte è salito del 23% e le uova del 35%. Il nuovo incremento si somma a quello già registrato nell’estate 2022, +13,1% rispetto all’anno precedente.

Aumenta (ancora) il prezzo dei gelati

L’associazione Consumerismo No profit ha analizzato l’andamento dei listini del gelato su tutto il territorio italiano: Firenze è la città con i prezzi più alti, la media si attesta a 7,93 euro al kg (con punte di 9,66 euro/kg) con un aumento del 34% sull’anno scorso (quando si spendeva 5,91 euro/kg). Il costo supera i 7 euro al kg nelle città di Bolzano (7,20 euro), Ravenna (7,09 euro) e Milano (7,01 euro).

A Roma il costo è di 5,88 al kg. Padova, Vicenza e Siena, invece, sono le città più economiche: il valore medio è sotto i 5 euro al kg, rispettivamente 4,55 e 4,68 euro.

Per leggere la notizia completa basta cliccare qui

CIMBALI M2
  • LF Repa
  • Quamar
  • TME Cialdy Evo

Ultime Notizie

  • Water and more
  • IMF
Carte Dozio
Mumac