CIMBALI M2
lunedì 17 Giugno 2024
  • CIMBALI M2

Lo zucchero che crea indipendenza: il nuovo docufilm di Altromercato

Alessandro Franceschini, presidente dell'organizzazione: “Quando il mercato ordinario oscilla, a farne le spese non sono gli intermediari, che mantengono la propria percentuale di profitto, ma i produttori. Copropap garantisce che questi conservino una sicurezza lavorativa a lungo termine: nel docufilm si può percepire davvero l’importanza che riveste questa cooperativa per le vite di migliaia di persone”

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Dopo il primo docufilm realizzato nel 2020, che ha vinto il Premio tecnico della pubblicità per la categoria “etico-sociale”, dal titolo “Esiste un caffè che non è amaro per chi lavora?”, Altromercato presenta una nuova produzione per raccontare cosa si nasconde realmente dietro ogni singola scelta dei consumatori, dal titolo “Uno zucchero che crea indipendenza”.

Il docufilm Altromercato sullo zucchero

Protagonisti di questo docufilm i produttori di zucchero di Pacto, in Ecuador, della cooperativa Copropap. Questa produzione si inserisce all’interno della Campagna “Consumi o scegli?” che quest’anno vede come protagonista la filiera dello zucchero, “uno zucchero amaro per chi sfrutta”. Il tutto realizzato all’interno del filone narrativo della campagna “Consumi o scegli?” firmata dal Direttore Creativo Paolo Iabichino, noto come Iabicus.

“Indagare sul campo i risvolti pratici delle nostre scelte di mercato e di consumo significa vivere da vicino le storie che si nascondono dietro ogni singolo granello di zucchero. Per questo riteniamo importante accompagnare le persone all’interno di realtà come quella di Pacto: questo docufilm prende per mano il consumatore per renderlo partecipe dell’impegno e del sacrificio che le comunità dei produttori investono nella realizzazione dello zucchero. L’obiettivo è far sì che al momento dell’acquisto non sia più possibile ignorare gli effetti della nostra scelta, soprattutto dopo aver dato un volto e una voce a chi da quella scelta dipende, con la sua famiglia e la sua comunità.”

Dichiara Alessandro Franceschini, presidente di Altromercato: “Quando il mercato ordinario oscilla, a farne le spese non sono gli intermediari, che mantengono la propria percentuale di profitto, ma i produttori. Copropap garantisce che questi conservino una sicurezza lavorativa a lungo termine: nel docufilm si può percepire davvero l’importanza che riveste questa cooperativa per le vite di migliaia di persone.”

Altromercato, principale realtà del commercio equo e solidale italiana e seconda al mondo, lavora da 35 anni per garantire filiere etiche, è formata da 91 soci e più di 200 botteghe e gestisce rapporti con 140 organizzazioni di produttori in oltre 40 Paesi. Solo per quanto riguarda la produzione dello zucchero, Altromercato gestisce in 7 Paesi diversi 7 filiere, di cui 6 filiere bio, che si occupano della produzione di zucchero di canna, attraverso sistemi produttivi a bassissimo impatto, grazie a pratiche che rispettano la biodiversità locale, e seguendo un’agricoltura familiare.

Il docufilm completo è disponibile a questo link.

Credits

Una produzione Altromercato

Con la collaborazione di Copropap – cooperativa de producción de panela el paraíso

Intervistati e crew:

  • Rubén Tufiño
  • José Nastul
  • Dani López
  • Miseno Nastul
  • María Blanca López
  • Yuli Tenorio
  • Eddyn Cortés
  • Diana Insuasty
  • Gustavo Vaca
  • Esperanza Arias
  • Regia: Mattia Alberani
  • Direttore della fotografia: Mattia Alberani
  • Direzione operativa: Elisa Costa
  • Direzione creativa: Simona Placci, Elisa Costa
  • Consulenza creativa: Paolo Iabichino
  • Redazione interviste: Maria Pozzato
  • Casa di produzione: Upset studios x Altromercato

Ringraziamenti speciali a Luca Palagi e tutto lo staff Altromercato

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie