Home Dati Export di mag...

Export di maggio in forte calo, pesa lo sciopero dei camionisti in Brasile

brema magazzino sacchi ico
Sacchi di caffè stoccati in magazzino

MILANO – Brusco calo dell’export mondiale durante il mese di maggio. In flessione gli imbarchi del Brasile, penalizzati dallo sciopero dei camionisti, che ha paralizzato il paese durante la terza decade.

Ma sono in vistoso calo anche i volumi degli altri dolci e arretrano anche le esportazioni di robusta, nonostante un Vietnam sempre piuttosto attivo.

Ma andiamo con ordine. Le esportazioni mondiali sono scese, a maggio, a 9,27 milioni di sacchi, contro i 10,585 milioni di un anno fa (-12,4%).

CARTE DOZIO
FRANKE

A incidere è soprattutto il dato negativo degli arabica (-17%), che non va imputato ai soli brasiliani naturali (27,9%), ma anche agli altri dolci (-15,5%).

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.