Home Analisi di mercato L’expor...

L’export brasiliano giù anche a febbraio ma crescono gli imbarchi verso l’Italia

Disponibili i nuovi dati mensili di Cecafé

MILANO – Frena ancora l’export del Brasile: tutte le voci merceologiche sono in calo, con la sola eccezione dei robusta. Così il report statistico di Cecafé per il mese di febbraio.

Secondo i dati dell’autorevole organizzazione degli esportatori di caffè brasiliani, gli imbarchi del primo produttore mondiale hanno segnato, il mese scorso, un’ulteriore flessione sull’anno del 9,1% risultando pari a 2.355.660 sacchi.

L’export di caffè verde risulta pari a 2.119.296 sacchi, in calo dell’8,4% rispetto a febbraio 2017. Segnano nuovamente il passo gli arabica (-8,9%), che continuano comunque a rappresentare la quasi totalità delle esportazioni di verde.

Water + more
BEST COFFEE

I quantitativi di robusta, ancorché marginali, risultano invece in forte crescita (+103,8%) abbozzando dunque un accenno di ripresa che andrà confermato nei mesi a venire.

Ma vediamo le tabelle.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.