venerdì 24 Maggio 2024
  • CIMBALI M2

Cambio ai vertici di Starbucks: Laxman Narasimhan subentra al fondatore Howard Schultz

Schultz riguardo il nuovo amministratore delegato: "È un leader strategico e trasformazionale. Ha una profonda esperienza nella costruzione di potenti marchi di consumo"

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

SEATTLE – Il colosso americano Starbucks ha ufficialmente reso noto di aver nominato il manager di origine indiana Laxman Narasimhan come prossimo amministratore delegato e membro del consiglio di amministrazione dell’azienda. La notizia giunge a ridosso della giornata annuale degli investitori di Starbucks, in programma il 13 settembre. Narasimhan diventerà parte integrante dell’azienda il primo ottobre. Per l’occasione si trasferirà da Londra nell’area di Seattle.

Il nuovo amministratore delegato di Starbucks

Narasimhan avrà l’occasione di lavorare insieme a Howard Schultz, attualmente ceo ad interim, per prepararsi al suo ruolo futuro ai vertici dell’azienda, di cui assumerà ufficialmente il comando appena il primo aprile dell’anno prossimo.

Triestespresso

Durante questo lungo periodo di transizione, lo attende una vera e propria full immersion nel mondo Starbucks, durante la quale sarà a costantemente affiancato da Schultz e dagli altri top manager, ma sarà a contatto anche con i partner e i con i clienti.

Lo scopo: imparare a conoscere a fondo la realtà del brand e assorbire la cultura aziendale, a tutti i livelli, dalla base ai vertici. E, al tempo stesso, recepire i capisaldi del Reinvention plan, il piano di rilancio di Starbucks.

Sempre in questa ottica, il nuovo ceo farà l’esperienza di lavorare come barista nei locali della catena, visiterà le torrefazioni, i centri logistici, le piantagioni nei paesi produttori, ecc. “

Questa esperienza unica” scrive Howard Schultz nel messaggio di benvenuto “lo metterà in condizione di crearsi una propria prospettiva personale sul come contribuire a costruire e dare forma a questa opera di rinnovamento”.

Narasimhan, 55 anni, lascia l’incarico di ceo del colosso Reckitt Benckiser, la multinazionale britannica di beni di consumo nota in tutto il mondo, tra le altre cose, per i prodotti per bambini come l’Enfamil e lo sciroppo freddo Mucinex.

Ma ha rivestito importanti cariche anche in PepsiCo, di cui è stato chief commercial officer dal 2012 al 2019.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

Carte Dozio