lunedì 06 Febbraio 2023

Dopo 2 anni di stop ritornano al Sigep i campionati italiani

Tutti gli appuntamenti e le novità preparate da Sca Italy per l'edizione di quest'anno

Da leggere

RIMINI – Dopo due anni di attesa, torna finalmente in presenza una delle manifestazioni più seguite e significative per tutto il settore della caffetteria. In seguito al rinvio di gennaio, sabato 13 marzo apriranno nuovamente i cancelli di Sigep Rimini, la fiera internazionale di Italian Exhibition Group che ospiterà il ritorno di uno degli eventi più attesi degli ultimi due anni: i Campionati Italiani Baristi 2022 organizzati da Sca Italy.

SCA Italy, che insieme a IEG, come sempre, ha lavorato all’organizzazione delle competizioni, è ansiosa di ritrovare la propria community con tanti appuntamenti, talk e approfondimenti sul mondo dello specialty coffee.

Il momento più atteso resta sicuramente quello delle gare, che tornano ad animare il palco centrale della Coffee Arena, presso il padiglione D1, per decretare quest’anno i campioni nazionali di tre discipline: il Campionato Italiano Baristi Caffetteria, la Brewers Cup e il Campionato Italiano Cup Tasters.

I vincitori delle gare Barista e Brewers Cup conquisteranno un posto per le finali mondiali del WCC che si terrà al Melbourne International Coffee Expo, dal 27 al 30 settembre.

Il vincitore nazionale Cup Tasters 2022 disputerà invece la sua finale mondiale al WCC di Varsavia, dal 23 al 25 giugno, insieme ai campioni italiani 2020 delle discipline di Latte Art, Coffee in Good Spirits, Coffee Roasting e Ibrik.

Dal 13 al 16 marzo, Sca Italy farà avvicendare sul palco 36 aspiranti campioni

Sca Italy
Sca Italy: i giudici al lavoro durante una delle gare dei campionati passati

Si inizierà sabato alle ore 10.30, con la prima manche della semifinale barista, alla quale seguirà domenica mattina il secondo turno e quindi la proclamazione dei 6 finalisti (announcements previsti per le ore 16.45/17.00 della domenica).

La gara consiste nel preparare, in un tempo massimo di 15 minuti, 4 espressi, 4 bevande a base di caffè e latte caldo e 4 bevande analcoliche personalizzate (signature drinks) a base di espresso, da servire ad una giuria formata da esperti giudici degustatori.

Lunedì 14 marzo vedrà invece disputarsi la Finale Barista con inizio della diretta alle ore 10.00.

Contemporaneamente, a porte chiuse, i concorrenti della Brewers Cup, la gara dedicata alle estrazioni di caffè in filtro, si sfideranno nella prova compulsory, dove ogni competitor dovrà utilizzare lo stesso caffè (sconosciuto ai concorrenti prima della gara) e lo stesso metodo di estrazione.

La giornata di lunedì terminerà con la proclamazione del vincitore della gara barista, con la cerimonia di premiazione prevista per le 17.15.

Sca
Concorrente brewers cup

Martedì 15 marzo si aprirà con la finale Brewers Cup e inizio della diretta previsto alle ore 9.40. I partecipanti, che prepareranno 3 bevande a testa da servire a 3 giudici sensoriali, dovranno cercare di ottenere non solo un buon caffè ma anche prepararlo correttamente con un valore di solidi che sarà misurato dai giudici con il refrattometro.

Nella stessa giornata ci sarà l’annuncio del vincitore di questa categoria, la cui premiazione avverrà a fine giornata, verso le 17.30.

Alle ore 15.00 di martedì saliranno sul palco anche i 18 ragazzi impegnati nella semifinale di Cup Tasters, il campionato che premia il professionista che dimostra velocità, abilità e precisione nel distinguere le differenze di gusto nei caffè specialty.

Utilizzando gusto ed olfatto ed applicando tutta la propria attenzione ed esperienza, i concorrenti dovranno identificare nel più breve tempo possibile la tazza contenente un caffè dal gusto differente all’interno di un set composto da 3 tazze.

I 6 che passeranno il turno affronteranno la finale nell’ultimo giorno di gara, mercoledì 16 marzo, alle ore 10.00. A seguire, lo stesso giorno, verrà proclamato il vincitore.

Si tratta di cinque giorni intensi, durante i quali tutti avranno la possibilità di entrare nel vivo del mondo delle competizioni, non solo attraverso le prove dei concorrenti, ma anche grazie a momenti di approfondimento condotti dall’ormai collaudato padrone di casa Thomas Centaro, che presenterà anche quest’anno insieme ad Andrea Lattuada le gare.

Tra un concorrente e l’altro la Coffee Arena accoglierà diversi ospiti: esperti di caffè, professionisti delle attrezzature e delle macchine espresso, trainer SCA e campioni delle passate edizioni.

Gli interventi sono stati pensati per dare una panoramica delle novità e delle iniziative più interessanti del settore caffè e del movimento specialty in Italia, con particolare riguardo ai progetti formativi e al tema della sostenibilità.

Poco distante dal palco centrale, SCA attende i visitatori anche presso la propria postazione dedicata, lo stand 101, dove sarà possibile ricevere informazioni in merito alle modalità di iscrizione, ai diversi moduli formativi del Coffee Skills Program e verrà inoltre dato spazio anche ai torrefattori dell’Associazione, con l’allestimento di un brew bar, realizzato grazie al supporto di DM Italia, Faema, PulyCaff, BWT e Brita, per l’estrazione in espresso e in filtro, la pulizia e la degustazione di caffè specialty.

SCA Italy sarà inoltre ospite presso la Vision Plaza, martedì 15 marzo, dalle 16.00 alle 16.30, con il talk “Barista Sapiens” un contributo dedicato alla figura del barista, ultimo anello della filiera di qualità del mondo specialty e vero motore di innovazione e crescita per il settore.

Infine, come di consueto, Sigep sarà anche occasione di incontro e di confronto tra SCA Italy e i suoi associati.

Mercoledì 16 marzo, dalle ore 11.00, l’associazione dà appuntamento ai soci presso la Sala Neri 1 in Hall Sud di Rimini Fiera, per l’Assemblea generale SCA Italy.

Durante l’incontro il Chapter italiano avrà modo di dettagliare le attività svolte, le opportunità e le criticità riscontrate nei mesi passati lasciando inoltre ampio spazio al dibattito.

“Finalmente si torna in quello che per noi è il nostro habitat naturale – commenta Alberto Polojac, Coordinatore Nazionale SCA Italy – le competizioni, lo scambio di idee, le attività in presenza sono momenti fondamentali per la crescita dell’Associazione. Lo specialty coffee in Italia ha ancora molta strada da fare. Gare, eventi e formazione, che in questi 2 anni trascorsi hanno subito un forte rallentamento, sono i nostri capisaldi per raccontare ciò che siamo e cosa facciamo. Ci auguriamo ora di poter proseguire con i progetti rimasti in sospeso e continuare con ciò che nonostante tutto siamo riusciti a fare.”

SCA Italy ringrazia le aziende che hanno supportato l’organizzazione dei campionati ed in particolare i suoi partner diretti di queste competizioni, Faema e Anfim per aver fornito le attrezzature quali macchine espresso e macinacaffè espresso per le gare.

Oltre a loro, un doveroso grazie va alle tante aziende associate coinvolte nell’evento che hanno reso possibile, attraverso il loro prezioso contributo, questo momento così importante di crescita e condivisione per tutta la community.

In particolare, Sca Italy ringrazia Sigep, in qualità di organizzatore, CSC, i main sponsor BWT, DM Italia e Brita, gli event partner Imperator, PulyCaff, Alpro, Pascucci e 9bar e i brand supporter, Metallurgica Motta, Assocoffee, Bazzara e Packstyle.

Ultime Notizie