Home Macchine Quamar: la ri...

Quamar: la rivoluzione del macinino Kiki, il più preciso di sempre e in micron

A Host2017 è approdato l'innovazione tecnologica nel macinacaffè Kiki, a marchio Quamar

CONDIVIDI
quamar

MILANO – Durante l’ultima fiera Host si sono visti diversi progetti e prodotti. Ciascuno, segno che il mondo del caffè è in
continua evoluzione con un apporto di tecnologia finalmente adatto ai tempi. Tra i progetti più rivoluzionari uno lo si è visto allo stand della Quamar S.r.l. sotto forma di prototipo.

Quamar e il suo prototipo di macinacaffè totalmente innovativo

 

A partire dalla forma che  ricorda un missile, pronto per la “Mission to Coffee”. L’idea nasce da una joint venture tra la Green Innovation Partners Pty Ltd che ha ideato, progettato e disegnato e infine costruito il prototipo del macinino Kiki, e la Quamar che ha la sua sede ad Altivole in provincia di Treviso.

SIGEP
Mumac

Quamar che ha messo a disposizione il proprio know-how decennale sulla produzione di macinacaffè e ha co-finanziato il
progetto.

Kiki è un insieme di innovazioni brevettate, tecnologia sofisticata e meccanica di precisione

Vuole dare nuovo stimolo a chi opera nel settore.
La prima grande innovazione di Kiki è la regolazione della macinatura micrometrica da 5 a 2000 µm (micron).

La misura della granulometria delle particelle dovrebbe avvenire mediante il sistema metrico internazionale. Ma, nel mondo del caffè, oggi, non è così.

Sulla carta avviene in micron ma nella realtà si misurano in cc (centimetri cubici di liquido), un fatto alquanto scioccante.

Il micron infatti, non esiste attualmente su nessun macinino professionale.

Perché la loro precisione non era tale da poterli dichiarare. Ma non basta dichiarare la distanza tra le macine ma anche qual è la precisione in micron.

Lo scarto

Kiki ha uno scarto di 5 micron (considerando che un globulo rosso umano è più o meno 8 micron). E con una precisione di 5 micron si potrebbe tagliare in tre fette la sezione di un capello.
La precisione in micron del Kiki non va a discapito della curva ottimale della distribuzione delle polveri.

La precisione e la costanza nel tempo è assicurata da un sistema meccanico testato e garantito al centesimo di millimetro che non ha nulla di simile con i macinini presenti sul mercato.

Il motore

Kiki è equipaggiato con uno speciale motore, creato in collaborazione con una delle aziende leader nel settore. Compatto, ad alta efficienza e con un valore di riscaldamento
estremamente basso.

Questi motori non possono essere descritti con la potenza in watt perché sono collegati ad un inverter che ne modula la potenza e le rampe di utilizzo a seconda delle necessità con curve e picchi adattabili a tutte le esigenze.

Grazie a questo sistema elettronico l’operatore ha la possibilità
di variare i giri motore, quindi la velocità delle macine.

E c’è anche il sistema PLUG-IN 110-240V. Grazie ad esso non si avranno più problemi di tensione elettrica, Kiki potrà quindi essere installato in tutto il mondo.

La terza grande innovazione è il sistema brevettato “Multy Tools”

Kiki può avere fino a tre modalità di erogazione in linea: on-demand, drogheria e classico dosatore manuale. Non sarà più necessario avere diversi macinini perché il Kiki si adatta alle esigenze di lavoro del barista.

Per la prima volta il macinino è un bene strumentale

Mantiene e accresce il suo valore nel tempo.

Tutte le funzioni e gli optional possono essere implementati successivamente all’acquisto.

La quarta rivoluzione sta nella installazione di una bilancia di precisione

Certificata fino a 3000 grammi, con una precisione fino al centesimo di grammo da NMI International Certifying Authority.
L’operatore potrà scegliere se utilizzare Kiki nella classica versione a tempo oppure a peso.

La quinta innovazione sono le vibrazioni interne ed esterne

Queste impediscono l’accumulo del caffè macinato e aiutano nel compattamento uniforme delle polveri nel portafiltro. Anche in questa funzione viene data massima libertà all’operatore di controllare la frequenza e la durata delle vibrazioni prima; durante e dopo la macinatura.

La “Mission to Coffee” di Green Innovation e Quamar

Continua al prossimo Sigep verrà presentata la versione “beta” del Kiki con un aggiornamento dell’interfaccia utente, un sistema di comunicazione in remoto, una nuova tramoggia a scelta multipla per avere più caffè disponibili sullo stesso macinino….e molto altro!

Per informazioni:

www.missiontocoffee.com – email: info@missiontocoffee.com – Facebook: mission to coffee / Instagram:
missiontocoffee

quamar