CIMBALI M2
giovedì 13 Giugno 2024
  • CIMBALI M2

Nescafé lancia catena di caffetterie in Messico

Il primo locale aprirà entro l’anno nell’esclusiva zona de Polanco, non lontano dal quartiere generale di Nestlé México

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

Nestlé guarda con sempre maggiore interesse al mercato messicano del fuori casa. Il Messico è il settimo mercato mondiale della multinazionale elvetica (con 13 fabbriche e 36 centri di distribuzione operanti nel paese), nonché il secondo dell’America latina, alle spalle del solo Brasile.

A livello caffè, Nescafé è il marchio leader, con una share del 46% in Gdo, secondo Euromonitor. E proprio in Messico, a Toluca, opera il più grande stabilimento al mondo per la produzione di caffè solubile. Nestlé vi ha investito negli ultimi anni oltre 100 milioni di euro, con un ulteriore impegno finanziario profuso per incrementare la produzione locale di caffè verde (soprattutto nello stato di Veracruz).

La novità è che Nescafé intende puntare ora anche sul comparto dei pubblici esercizi. Quest’ultimo pesa per meno di un terzo (circa il 30%) sul totale del mercato del caffè messicano. Ma cresce a un ritmo decisamente superiore (+25% nel periodo 2009-2014, contro il 17% per il canale alimentare) e presenta potenzialmente margini maggiori.

Ad annunciarlo è stato lo stesso vice presidente della divisione caffè e bevande di Nestlé México Philipp Navratil, in un’intervista a CNNExpansión. “La nostra strategia guarda alle caffetterie e ad altri tipi di locali nell’ambito del fuori casa” ha dichiarato Navratil

Il progetto è pronto al lancio: la prima caffetteria Nescafé aprirà i battenti entro l’anno a Città del Messico, nell’esclusiva zona de Polanco, non lontano dal quartier generale di Nestlé México.

“L’idea è quella di espanderci nel distretto federale e, successivamente, in tutti i mercati di interesse, come le altre grandi città e ovunque ci siano consumatori”. Le caffetterie Nestlé esistono già in Giappone, Cile, Brasile e Stati Uniti.

I margini per crescere non mancano. Anche perché il mercato è lungi dall’essere saturo. Starbucks, market leader nel comparto delle caffetterie a marchio, conta 459 locali gestiti da Alsea, uno dei suoi partner più importanti a livello mondiale.

L’unico competitor di stazza sufficiente per tenere testa al gigante americano è, al momento, la catena in franchising The Italian Coffee Company (396 locali). Seguono, fortemente staccati, Café Punta del Cielo (161 locali) e Cielito Querido Café (48 locali). Juan Valdez ha aperto sinora 6 caffetterie.

Ma le strategie di Nestlé – già operante in Messico nel fuori casa e nel vending – non si limitano a un unico format.

È infatti in arrivo, grazie a una collaborazione con l’Instituto Nacional del Emprendedor, il Carrito Cafetero Nescafé, un nuovo concept in franchising di caffetteria itinerante, per portare la gamma Nescafé nelle vie e nelle piazze di tutto il paese.

I consumi interni del Messico, nell’anno solare 2014, sono stati di 2,354 milioni di sacchi, a fronte di una popolazione di 122 milioni di persone. Il dato pro capite è stimato da Euromonitor in 237 tazze all’anno.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie