mercoledì 01 Febbraio 2023

Verso The Milan Coffee Festival, Rossignol: “Eleviamo gli standard sul caffè attraverso l’educazione”

Il fondatore e organizzatore del Festival: "Siamo l’unico evento di business che accoglie sotto lo stesso tetto l’industria e il consumatore indistintamente e questo è molto speciale perchè un modello ibrido in cui consumatori commerciali e pubblico che coesistono in un unico evento. TMCF non potrebbe essere infatti definito come evento dedicato a un solo tipo di pubblico, ma piuttosto è un'iniziativa dedicata a tutti"

Da leggere

The Milan Coffee Festival torna dal 12 al 14 novembre – dopo due anni di stop – con un ricco palinsesto di eventi, performance e competizioni che trasformeranno la dinamica metropoli lombarda nella capitale dei coffee lovers.

Ludovic Rossignol, fondatore e organizzatore di The Milan Coffee Festival, a pochi giorni dall’evento, ha deciso di divulgare un approfondimento sul festival che riproponiamo di seguito.

The Milan Coffee Festival

MILANO – “L’industria e il consumatore supportano la nostra causa fin dal primo lancio a La Pelota in Brera nel 2018. Quando abbiamo riproposto l’evento nel 2019 prima del covid al Superstudio di via Tortona, sia l’industria che i consumatori hanno continuato a supportarci.

Avendo ideato e organizzato il Coffee Festival  in città come Londra, New York, Parigi, Amsterdam, Los Angeles, Toronto, San Paolo e Cape Town è chiaro che le imprese italiane, i produttori di macchine per il caffè, i torrefattori e altri business coinvolti nell’industria del caffè conoscessero già prima che venissimo a Milano la nostra organizzazione e il dna dei nostri eventi.

Ciò che ci porta in Italia è la conferma che anche qui il Festival sul caffè sia un successo. Abbiamo organizzato l’evento in tre diversi continenti, in 9 diverse città e l’approccio che abbiamo adottato ha sempre funzionato dappertutto.

milan coffee festival
The Milan Coffee festival (immagine concessa)

Siamo l’unico evento di business che accoglie sotto lo stesso tetto l’industria e il consumatore indistintamente e questo è molto speciale perché un modello ibrido in cui consumatori commerciali e pubblico che coesistono in un unico evento.

TMCF non potrebbe essere infatti definito come evento dedicato a un solo tipo di pubblico, ma piuttosto è un’iniziativa dedicata a tutti.”

Un evento all’insegna del caffè

“Un evento che riunisce a Milano brand come Gruppo Cimbali, La Marzocco, Lavazza, Victoria Arduino, Brita insieme a emergenti e stimolanti torrefattori di specialty coffee italiani che hanno unito le forze con noi per celebrare il movimento del Caffè Specialty italiano.

Il personale di Cafezal, La Sosta, Burger Coffee Roasters saranno presenti in prima persona e offriranno esperienze di caffè incredibili parte del programma del festival.

Un’altra cosa che è molto interessante è che malgrado il covid, di cui si parlava ampiamente 6 mesi fa, abbiamo deciso di procedere con l’organizzazione del TMCF molto tardi quest’anno, più precisamente a maggio e malgrado le tempistiche strette non avremmo potuto sperare in una risposta migliore dall’industria.

Lato consumer Milano sta sicuramente crescendo come mercato e “impazzendo” per il mondo degli Specialty Coffee, soprattutto i giovani. Oggi Milano assomiglia molto alla Londra di 10 anni fa, pronta ad accogliere questa rivoluzione del caffè.

Confermo quindi che non potrebbe esserci un momento migliore per noi per essere qui e non potrebbe esserci un momento migliore per il caffè specialty per splendere e prosperare in Italia e oggi nella meravigliosa città di Milano.”

L’appello di Ludovic Rossignol

La scena del caffè italiano è molto interessante e affascinante dal momento che è la più affermata e tradizionale cultura dell’espresso nel mondo.

L’espresso è nato in Italia e Milano è una città focus per la finanza, la moda e il design gremita di persone che lavorano e non hanno tempo per il caffè se non un espresso al volo.

Il rito del caffè in Italia è pragmatico, è un mero prodotto, una necessità, una tradizione. Diversamente il movimento degli specialty coffee consiste nel rendere il momento del caffè più lento, nell’elevare l’esperienza del caffè rendendolo più di una soluzione rapida ma piuttosto qualcosa raffinato che possa trasportare le persone in un viaggio multisensoriale, ed essere in ultimo trattato al pari livello di un buon vino o un formaggio o di uno spirito di eccezione, o anche una burrata o una mozzarella artigianale.

Chi opera nel settore specialty e crede fortemente che esista un metodo alternativo a quello tradizionale per veicolare l’esperienza del caffè, TMCF è il posto giusto per promuoverlo al grande pubblico, aiutaci a educare i clienti e le persone, condividere idee e essere parte della comunità per far accrescere il movimento degli specialty coffee così da essere catalizzatori per la crescita dell’industria.

Un esempio è Lavazza, uno dei più grandi torrefattori italiani, che pochi anni fa ha lanciato un’intera collezione di specialty coffee chiamata 1895 Coffee Designers by Lavazza e che darà la possibilità durante l’evento di provare i suoi specialty coffee, tra i più squisiti che si possano trovare in commercio, e che fin da subito ha saputo contraddistinguersi rendendo lo specialty coffee per la prima volta accessibile alle masse.

O ancora gli i medi torrefattori italiani che hanno iniziato ad inserire in menù la proposta di caffè specialty.

Se invece non sai nulla del mondo degli specialty il TMCF è il luogo perfetto per aggiornarsi sulle ultime tendenze.”

Tre motivi per cui si dovrebbe andare a The Milan Coffee Festival

“Il motivo numero uno per cui tutti dovrebbero venire al TMCF è perché si tratta di una piattaforma per l’industria che vuole essere un catalizzatore per la crescita dello specialty coffee. Vogliamo elevare gli standard sul mondo del caffè attraverso l’educazione e la condivisione di conoscenza presentando i migliori caffè e macchinari. Il nostro obiettivo è quello di essere parte integrante della rivoluzione del caffè.

La seconda motivazione è il voler essere parte della fiorente e appassionata comunità. Il movimento del caffè specialty è genuinamente composto da un gruppo di persone che è estremamente appassionato e questa passione è contagiosa. Si tratta quindi di entrare a far parte di questa community ed essere proattivi.

Motivazione numero 3: per divertirsi. L’evento non è stato ideato per essere una mera esposizione per il mondo trade tradizionale ma un luogo divertente creato appositamente per un vasto pubblico con tantissime cose da vedere e esperienze a cui partecipare in collaborazione con i migliori brand di caffè italiani, macchinari e discorsi sull’industria.

TMCF è sicuramente il place to be – luogo perfetto -. Appuntamenti da non perdere:  le masterclass sul caffè; le coffee e cocktail school e i pit stop presso i nostri “Coffee Aperitivo Bar” in collaborazione con Cafezal, Mr. Black e Smirnoff dove verranno serviti Espresso Martini, Coffee Negroni e naturalmente le pizze di Berberè create appositamente per accompagnare i cocktail.”

Ultime Notizie