domenica 03 Luglio 2022

In Cina cresce il mercato del caffè etiope: ecco i dati

Adugna Debela: "Ci sono state diverse attività promozionali congiunte, tra cui riunioni Zoom condotte da funzionari dei due Paesi, che hanno contribuito a creare un ambiente congeniale per la crescita delle esportazioni di caffè in Cina".

Da leggere

MILANO – L’Etiopia ha riscontrato una grande crescita nel mercato cinese del caffè. Il Paese asiatico è diventato l’ottavo importatore di caffè dell’Etiopia. Un dato sorprendente se si considera che solo l’anno scorso la Cina occupava solamente il 33° posto. Riportiamo di seguito l’articolo pubblicato sul portale dell’Ansa.

L’esportazione del caffè etiope in Cina

XINHUA/ADDIS ABEBA – Un alto funzionario etiope ha dichiarato che il suo Paese ha riscontrato un potenziale in crescita nel mercato cinese del caffè in piena espansione, e che la Cina è diventata uno dei maggiori importatori di caffè etiope.

Adugna Debela, direttore generale dell’Ethiopian Coffee and Tea Authority, ha recentemente dichiarato a Xinhua che la Cina è diventata il loro ottavo importatore di caffè nei primi dieci mesi dell’attuale anno fiscale etiope 2021/2022, iniziato l’8 luglio 2021.

“Quest’anno, l’esportazione di caffè etiope in Cina è davvero sorprendente. L’anno scorso il Paese asiatico era al 33° posto, ma quest’anno si è spostata all’8° tra gli importatori”, ha dichiarato Debela, attribuendo il successo all’apertura di nuovi mercati e ad una tendenza sempre crescente al consumo di caffè tra i consumatori cinesi.

I dati dell’Ethiopian Coffee and Tea Authority mostrano che la Cina ha importato 5.879,34 tonnellate di caffè etiope negli ultimi dieci mesi, consentendo alla nazione dell’Africa orientale di guadagnare 30,4 milioni di dollari Usa, registrando un aumento del 31% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

“Ci sono state diverse attività promozionali congiunte, tra cui riunioni Zoom condotte da funzionari dei due Paesi, che hanno contribuito a creare un ambiente congeniale per la crescita delle esportazioni di caffè in Cina”, ha dichiarato Debela.

Il guadagno dell’Etiopia

L’Etiopia ha guadagnato la cifra record di 1,014 miliardi di dollari americani grazie all’esportazione di 232.000 tonnellate di caffè negli ultimi dieci mesi.

“A fronte di una previsione di guadagno pari a 810 milioni di dollari americani mediante l’esportazione di 220.000 tonnellate di caffè in dieci mesi, l’Etiopia ha guadagnato oltre 1,014 miliardi di dollari esportando 232.000 tonnellate di questo prodotto, e registrando un’impennata sia nel volume delle esportazioni che nelle entrate”, ha riferito il direttore generale durante una conferenza stampa tenutasi lunedì.

Secondo Debela, il Paese ha venduto il 60% dell’eccellente caffè a prezzi concordati, mentre il resto è stato venduto al mercato d’asta di New York. Inoltre, ha aggiunto che l’autorità sta valutando la possibilità di vendere il pregiato caffè etiope a un prezzo concordato anche in Cina, nel prossimo futuro.

I prezzi elevati delle materie prime a livello mondiale, la catena di approvvigionamento ridotta, i nuovi mercati in ascesa come quello cinese, e una maggiore trasparenza nel commercio, hanno aiutato il Paese dell’Africa orientale a migliorare i risultati delle esportazioni di caffè, ha dichiarato Debela.

L’Etiopia, il più grande produttore di caffè dell’Africa, dovrebbe esportarne altre 68.000 tonnellate durante l’anno fiscale in corso, che terminerà il 7 luglio 2022, per arrivare a esportare un totale di circa 300.000 tonnellate di caffè sul mercato internazionale, ha dichiarato Debela.

L’Etiopia, conosciuta come Paese d’origine dell’Arabica, è nota in tutto il mondo per l’eccellenza e il sapore dei suoi caffè, che spaziano dal vinoso al fruttato e al cioccolato, rendendo le varietà dei suoi ottimi prodotti molto richieste in tutto il mondo.

FONTEansa.it

Ultime Notizie