sabato 02 Marzo 2024
  • CIMBALI M2
  • Triestespresso

Export brasiliano in forte ripresa, ma verso l’Italia incrementi minimi

Balzo in avanti dell’export di gennaio, che vola al dato record (per il mese) di 3.960.678 sacchi. Ma l’export verso l’Italia cresce di un modesto 1,65% e non raggiunge i 200 mila sacchi. Un andamento anomalo, forse dipendente da fattori contingenti, che andrà comunque monitorato da vicino nei prossimi mesi. Il presidente di Cecafé Márcio Ferreira sottolinea la rilevanza del risultato, anche alla luce della difficile situazione logistica

Da leggere

Dalla Corte
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Export brasiliano in forte ripresa verso tutte le principali destinazioni, ad eccezione dell’Italia. Cecafé ha diffuso venerdì i dati relativi alle esportazioni di gennaio, che evidenziano un sensibile incremento degli imbarchi di caffè verde, che toccano – ancora una volta – livelli record per quanto riguarda i robusta.

L’export di caffè in tutte le forme ha raggiunto, il mese scorso, un volume record di 3.960.678 sacchi: il 39% in più rispetto a gennaio 2023.

Triestespresso

L’export di caffè verde cresce addirittura del 45,4%, a 3.665.313 sacchi. I volumi di arabica sono stati pari a 3.207.526 sacchi, in crescita del 31,1% rispetto a un anno fa.

Volano letteralmente le esportazioni di robusta, che si attestano a 457.787 sacchi: oltre 6 volte (+503,5%) il dato dell’anno scorso.

Repa

A determinare tale trend, il forte aumento della domanda di questa varietà sui mercati internazionali e i contemporanei cali produttivi registrati in Vietnam e Indonesia.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

CIMBALI M2
  • TME Cialdy Evo
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

  • Water and more
  • IMF
Carte Dozio
Mumac