Dario Ciarlantini non si ricandida all’incarico di coordinatore SCA Italia

MILANO – Un annuncio di Dario Ciarlantini (foto in alto): l’attuale coordinatore nazionale Sca Italia annuncia che non si ricandida alla stessa posizione in vista delle elezioni dell’associazione che si terranno in primavera. E spiega il perché.

Elezioni importanti sia perché le prime nell’ambito della nuova Sca mondiale che ha sostituito la Scae Europa sia perché coinvolge i quasi seicento iscritti della più grande associazione dell’Europa intera, Gran Bretagna compresa.

Dopo aver parlato nella prima intervista dell’inziativa dedicata all’espresso italiano e alla scheda di valutazione Ciarlantini comincia a guardare all’interno della sua associazione alla cui guida non si ricandiderà.

Una decisione presa non all’improvviso ma maturata nel corso dell’assemblea di Rimini.

Un’assemblea turbolenta sulla quale Ciarlantini torna qui e nella prossima intervista che sarà dedicata a quello che è stato fatto nel corso del mandato ricevuto e che Ciarlantini definisce, sintetizziamo, “tre anni di duro lavoro”.

Ma sentiamo il secondo intervento di Ciarlantini.