CIMBALI M2
venerdì 14 Giugno 2024
CIMBALI M2

Giorgio Caballini di Sassoferrato: “Ora più che mai abbiamo bisogno del sostegno di tutti”

Ritrovarsi, sorseggiare un espresso davanti al banco del bar è un’abitudine amata e ben consolidata nel nostro Paese e deve poter essere ripresa nel minor tempo possibile per ritrovare quella socialità ora così tristemente smarrita

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Condividiamo la lettera aperta che il presidente del Consorzio di tutela del caffè espresso italiano tradizionale, il Conte Giorgio Caballini di Sassoferrato, ha scritto dopo aver appreso la notizia della mancata candidatura all’Unesco del rito (arte) del caffè espresso italiano tradizionale. Si legge rammarico ma anche la voglia di non mollare e ritentare per il 2023.

Il Conte a commento della occasione mancata

Dopo un primo momento di scoramento e calo sanguigno di pressione nell’aver
letto il comunicato stampa della Commissione nazionale Unesco del 24 marzo
2021 per il rinvio della valutazione del nostro dossier, mi sono ripreso e ne ho riletto
attentamente il contenuto focalizzando i punti salienti.

La candidatura nazionale verrà riesaminata nel 2022 (presumo entro marzo) per la presentazione a Parigi nel novembre dello steso anno e, se tutto sarà ritenuto conforme ai principi dell’Unesco, il Rito (arte) del caffè espresso italiano potrebbe essere riconosciuto come bene immateriale nel 2023.

Mi aspetto un sostegno ancora più determinato da parte di tutti i soci

Perché ora più che mai ne abbiamo bisogno affinché la nostra beneamata tazzina riprenda ad essere elemento di socialità e non sia come oggi un caffè in C.A.D. (caffè a distanza).

Ritrovarsi, sorseggiare un espresso davanti al banco del bar è un’abitudine amata e ben consolidata nel nostro Paese e deve poter essere ripresa nel minor tempo possibile per ritrovare quella socialità ora così tristemente smarrita.

Con sempre viva cordialità,

Il presidente
Giorgio Caballini di Sassoferrato

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie