Home Notizie Interviste Carmen Clemen...

Carmen Clemente: «Le mie figure nascono a quattro mani con Manuela Fensore»

Clemente
Carmen Clemente con la Rancilio Specialty RS1

RIMINI – Dalla Barlady Cafè Academy alle finali del Campionato italiano Latte Art di Sigep Rimini, passando per l’esperienza ai Mondiali con Manuela Fensore. L’attesa è finita. Il Campionato italiano di Latte Art, sponsorizzati da Rancilio Specialty, da oggi tornano ad animare lo stage di gara di Sigep Rimini. Per l’occasione, abbiamo incontrato Carmen Clemente, una delle finaliste che si contenderanno il titolo italiano e il pass per i mondiali di Varsavia.

Come nascono le figure realizzate da Carmen Clemente?

Ho la fortuna di poter lavorare tutti i giorni al fianco di Manuela Fensore, non tutti possono contare sull’aiuto di una campionessa Mondiale. Le mie figure sono il frutto di un lavoro a quattro mani. Condividiamo le idee e ogni momento di confronto è un’occasione per migliorare.

Dall’ideazione di una figura come si arriva alla realizzazione in tazza? Quali sono i passaggi intermedi?

Saper disegnare è un grande vantaggio per fare latte art, ti offre una marcia in più, ma non è sufficiente per diventare un campione. Lo sforzo più grande per me è trasferire una figura dalla mia immaginazione alla tazza, forse proprio perché non sono una brava disegnatrice. Con il tempo sono riuscita a superare quest’ostacolo trasformando delle figure già esistenti: ho creato un tricheco partendo dal disegno di una foca e dalla figura di un polipo ho disegnato una seppia. In free pour, dalla base di un procione ho fatto un maialino, una figura che così non si era mai vista.

Rispetto alla scorsa edizione, come si è evoluto il tuo allenamento?

Nell’ultimo anno ho seguito Manuela Fensore per il Mondiale e, oggi che sono qui per le finali del Campionato italiano, sono consapevole di aver assimilato molto da lei, sia dalla sua arte sia dalla sua tecnica.

L’anno scorso hai stupito il pubblico e la giuria cantando alla fine di ogni prova. Quanto conta l’originalità della presentazione?

Preparare una gara significa curare ogni dettaglio e quando sei sul palco davanti ai giudici, tutto conta e tutto influisce sul risultato finale. L’ho imparato sulla mia pelle: l’anno scorso in gara ho fatto l’errore di concentrarmi sulla performance tralasciando la perfezione delle tazze, che alla fine è ciò che conta di più.

Hai avuto la possibilità di allenarti con Rancilio Specialty RS1 prima di Sigep?

Sì, perché abbiamo una RS1 alla Barlady Cafè Academy.

A chi consiglieresti Rancilio Specialty RS1?

È una macchina facile da usare e versatile, che può adattarsi a baristi con skill ed esperienze diverse.

Come potrebbero cambiare le gare di latte art se fosse possibile sfruttare appieno la tecnologia della leva vapore di RS1?

La leva vapore di RS1 è unica. Le due posizioni di ogni leva, regolabili con potenze vapore diverse, permettono al barista di personalizzare in modo più facile la montatura di latte. In gara questa tecnologia potrebbe agevolare il nostro lavoro. Nel lavoro di tutti i giorni in un bar, può aiutare a montare meglio il latte quando si usano lattiere di dimensioni diverse.

Clemente
Carmen Clemente in gara

Sei nel circuito della Latte Art da molti anni, com’è cambiata la vita di Carmen Clemente nel quotidiano?

Sono in questo mondo da quasi 3 anni. La latte art mi ha stravolto la vita e mi ha regalato la possibilità di creare la Barlady Academy con Manuela Fensore. Questa è la conquista più grande. Abbiamo costruito un luogo nostro, partendo da zero, dove oggi organizziamo corsi di caffetteria e latte art. Offriamo percorsi di formazione personalizzati a chi vuole diventare barista, seguiamo i nostri allievi come “personal coffee trainer”. È una formula nuova, tutta nostra, che ci regala molte soddisfazioni e che sta riscuotendo un grande successo.

Cosa cambierebbe Carmen Clemente nell’universo della Latte Art?

La latte art è bellissima così. E finalmente anche in Italia si è creato un gruppo di persone con lo stesso obiettivo. È un gruppo coeso, che lavora senza invidie, senza segreti e senza paura. Io e Manuela portiamo avanti il nostro lavoro seguendo questi principi.

Seguite le finali dei Campionati italiani Latte Art e scoprite il dietro le quinte delle gare sul profilo Instagram ufficiale di Rancilio Specialty @ranciliospecialty