Home Lifestyle Cosa preferis...

Cosa preferiscono gli adolescenti: caffè senza zucchero e cioccolato fondente

La ricerca dell’Università di Philadelphia ha dimostrato che la capacità di apprezzare i sapori dolci diminuisce nel corso degli anni. Quando il bambino raggiunge l’adolescenza acquisisce infatti nuove preferenze. Ed è per questo che diventa più probabile optare per un caffè amaro oppure per il cioccolato fondente

caffè senza zucchero ottimismo
Il miglioramento economico comincia ad esser avvertito dalle aziende

MILANO – Ogni età ha i suoi gusti: se da più giovani il Frappuccino di Starbucks e la pizza con le patatine fritte sembravano il massimo, più si cresce e più si evitano gli eccessi. Anche quelle cose che si consumano per tutta la vita cambiano forma con l’avanzare degli anni: il caffè senza zucchero e il cioccolato fondente, sembrano essere i primi indizi della crescita individuale. Leggiamo questa curiosa notizia dal sito proiezionidiborsa.it.

Caffè senza zucchero e cioccolato fondente? I primi sintomi che stai invecchiando

Prima non li tolleravi o ora invece non puoi più farne a meno. Mi dispiace dirtelo ma stai invecchiando. Da piccoli o da adolescenti il caffè era sempre con zucchero e il cioccolato era al latte, a volte anche quello bianco, mentre ora tutto il contrario. Dal punto di vista salutare direi che è ottimo perché in questo modo si assumono meno zuccheri, che non sono una mano santa per il nostro organismo. Dall’altro però è un colpo basso alla nostra autostima, perché apparentemente secondo la scienza il dire addio agli zuccheri è il primo sintomo che stiamo invecchiando. Aiuto.

Questa strana e “offensiva” ricerca ovviamente viene dagli Usa

La ricerca dell’Università di Philadelphia ha dimostrato che la capacità di apprezzare i sapori dolci diminuisce nel corso degli anni. Quando il bambino raggiunge l’adolescenza acquisisce infatti nuove preferenze. Ed è per questo che diventa più probabile optare per un caffè amaro oppure per il cioccolato fondente. Ricerca pubblicata sulla rivista Physiology & Behavior.

Caffè senza zucchero: una scoperta dagli Usa

Gli scienziati hanno scoperto che il palato cambia nel corso degli anni. I bambini appena nati preferiscono i sapori dolci. La necessità di zuccheri è data dall’esigenza crescente di calorie utili allo sviluppo. Non è un caso, infatti, che la preferenza per i dolci diminuisca proprio durante l’adolescenza che coincide con la fine della crescita fisica, salvo ovviamente casi eccezionali.

Quelli ci sono sempre. È una cosa su cui ci si sofferma poco, ma questo discorso non vale non solo per gli zuccheri, ma vale anche per tanti altri cibi. Infatti quando si è piccoli si tendono a non mangiare cibi che poi crescendo invece imparerai ad apprezzare. Tutto sta nel fatto che con l’andare avanti dell’età il nostro palato cambia e inizia ad apprezzare cibi che prima non apprezzavi.