mercoledì 15 Maggio 2024
  • CIMBALI M2

Caffè Milani inaugura l’esposizione delle opere del liceo artistico Centro Studi Casnati per l’International Coffee Day

Elisabetta Milani, responsabile marketing e comunicazione della torrefazione: “Per noi è stato un piacere riprendere il dialogo con gli studenti, come avevamo fatto in passato per altri progetti, il più recente, lo scorso anno in occasione degli 85 anni dell’azienda. E ancora più interessante e stimolante è stato osservare il risultato finale, le opere dei ragazzi, che con il loro sguardo creativo hanno dato una nuova anima e un racconto innovativo al viaggio storico del caffè. Questa mostra è il risultato di un percorso, il cui obiettivo era portare mondi all’apparenza distanti – quello aziendale e quello scolastico, quello del caffè e quello dell’arte – a dialogare e a trovare elementi comuni”

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

LIPOMO (Como) – Quando il caffè e l’arte si incontrano: in occasione di domenica 1 ottobre 2023, la Giornata internazionale del caffè, Caffè Milani inaugura, nei suoi spazi aziendali, l’esposizione delle opere degli studenti del liceo artistico del Centro Studi Casnati di Como.

Espressioni di Caffè è una mostra che conta oltre 30 elaborati grafici e illustrazioni legate al mondo del caffè, frutto della collaborazione tra il liceo artistico del Centro Studi Casnati e la torrefazione Caffè Milani, con l’obiettivo di unire il mondo aziendale e del caffè all’ambito formativo e artistico, creando una sinergia tra questi due mondi in apparenza distanti, ma accomunati dalla passione per la creatività e l’eccellenza.

Caffè Milani insieme al Centro Studi Casnati di Como

Un progetto organizzato come un racconto, che si snoda nei tre piani di Esposizione Caffè Milani, lo spazio museale dell’azienda: ogni area dell’edificio infatti è dedicata a un tema diverso.

Si parte dal piano terra, con le opere sulla filiera del caffè, dalla pianta al momento del consumo; si passa al primo piano per i lavori di design e le sculture e si conclude all’ultimo piano dove sono collocati gli elaborati che raccontano i Paesi di produzione, le terre da cui proviene il caffè verde.

espressione di caffè
La mostra Espressioni di caffè (immagine concessa)

Gli studenti hanno esplorato il tema del caffè sia nel contesto pubblico che quello privato, come mezzo di convivialità e come rituale, consumato al bar o a casa.

Una ricerca che ha avuto il suo inizio a partire dal brief di Caffè Milani e che è stata sviluppata lasciando nelle mani dei ragazzi le fasi di analisi e ricerca, attraverso elaborati individuali o lavori in gruppo.

Protagonisti della mostra sono i lavori degli studenti del 2°, 4° e 5° anno, che hanno avuto l’opportunità di esprimere la propria visione artistica attraverso una varietà di media, tra cui grafica, fotografia, scultura e pittura, potendo lavorare su strumenti e tecniche diversi per avere più ampiezza di progetto, e per raccontare la storia e gli obiettivi di Caffè Milani.

Il mondo del caffè è un mondo ancora inesplorato per la maggioranza dei ragazzi delle scuole superiori, che proprio durante gli anni del liceo iniziano a scoprire il rito del caffè al mattino a colazione, o nelle pause della ricreazione.

Proprio per questo Monica Sampietro, referente del progetto, afferma che per gli allievi che hanno partecipato è stato un modo interessante per approcciarsi all’arte in modo più concreto e allo stesso tempo per conoscere il caffè a 360°, non solo come bevanda ma lungo tutto il viaggio dalla pianta, ai chicchi, alla tazzina.

“Per noi è stato un piacere riprendere il dialogo con gli studenti, come avevamo fatto in passato per altri progetti, il più recente, lo scorso anno in occasione degli 85 anni dell’azienda – afferma Elisabetta Milani, responsabile marketing e comunicazione di Caffè Milani. – E ancora più interessante e stimolante è stato osservare il risultato finale, le opere dei ragazzi, che con il loro sguardo creativo hanno dato una nuova anima e un racconto innovativo al viaggio storico del caffè. Questa mostra è il risultato di un percorso, il cui obiettivo era portare mondi all’apparenza distanti – quello aziendale e quello scolastico, quello del caffè e quello dell’arte – a dialogare e a trovare elementi comuni.”

La mostra Espressioni di Caffè è allestita a partire da domenica 1 ottobre, giornata cara a Caffè Milani poiché si celebra la Giornata internazionale del caffè.

Da tradizione, l’azienda torrefattrice di Lipomo apre le porte dell’azienda agli appassionati della bevanda, a operatori di settore e cittadini, per un viaggio “dal chicco alla tazzina”, partendo dalle piantagioni fino alla degustazione sensoriale e alla scoperta dello spazio museale di Caffè Milani, un luogo che racconta lo stretto rapporto tra cambiamenti sociali e caffè.

Le visite all’esposizione di Caffè Milani e alla mostra Espressioni di Caffè proseguono anche domenica 8 e 29 ottobre. L’esperienza è aperta a tutti e adatta a ogni fascia d’età. La durata è di circa un’ora (inizio visita ore 10,11,12, 14,30, 15,30, 16,30) La partecipazione è gratuita ma è necessaria la prenotazione attraverso questo link o scrivendo a info@caffemilani.it.

La scheda sintetica di Caffè Milani

1937, Como: Celestino Milani, diventa Mastro tostatore e decide di acquistare una piccola torrefazione locale, lasciandosi alle spalle la vita da barista, senza mai dimenticarla. Nasce così Caffè Milani, che da tre generazioni vede la famiglia, ora nelle persone di Pierluigi, il figlio di Celestino, e dei suoi due figli Elisabetta e Mattia, operare nel mondo della torrefazione del caffè e soprattutto dare vita a progetti, iniziative e prodotti che si esprimono nella passione di una vita.

Negli anni ’70 Caffè Milani si è spostato da Como a Lipomo, e nel 2017, in occasione degli 80 anni, ha inaugurato all’interno della sede, Esposizione Caffè Milani, uno spazio poli-funzionale in cui conoscere il caffè a 360° gradi.

Qui al profumo di caffè si unisce una location pensata per la formazione, alle visite in azienda, con un percorso dedicato alla storia aziendale, e uno spazio museale in cui si può visitare una micro-piantagione di caffè e ritrovare pezzi unici di design che aiutano a spiegare l’evoluzione del rito dell’espresso nel corso del tempo.

Una tazzina di caffè non è mai solo una tazzina di caffè: dietro i chicchi che sono stati macinati per produrla c’è un mondo intero, fatto di geografia, di luoghi, di storie di persone che si intrecciano, mani che compiono gesti sapienti, di porti, di ricerca, di design, di studio.

CIMBALI M2

Ultime Notizie

Carte Dozio