Home Notizie Cacciari, cap...

Cacciari, caparbio sognatore de La Spaziale si è spento a 93 anni

“Per fare le cose bene o male ci vuole lo stesso tempo, ma il risultato finale non è certo lo stesso.” era solito ripetere ai dipendenti. Completamente dedito al lavoro, Adriano è riconosciuto, come figura caparbia e tenace e in breve tempo trasmette la sua passione in famiglia

cacciari
Adriano Cacciari

CASALECCHIO DI RENO (Bologna) – “Perché non ci mettiamo a fare macchine per il caffè espresso destinate ai bar?”, comincia così, più di 50 anni fa, la storia imprenditoriale di Adriano Cacciari che all’età di 93 anni, si è spento serenamente nella sua abitazione privata. È stato il fondatore de La Spaziale, azienda bolognese leader internazionale nella produzione di macchine per caffè espresso.

Cacciari, il privilegio di realizzare un sogno

L’idea – il sogno di poter contribuire a diffondere ad un più vasto pubblico il gusto di un buon espresso con una propria invenzione – è vincente e Adriano inizia a lavorare al progetto con passione e tenacia. Adriano, sfruttando la sua esperienza dietro al bancone della trattoria di famiglia, ascoltando le esigenze dei baristi e studiando i modelli di macchine esistenti sul mercato si dedica giorno e notte all’ideazione e messa a punto del primo prototipo.

L’obiettivo è semplice ed ambizioso al tempo stesso: fabbricare una macchina per fare un buon caffè all’italiana, che faccia vivere ai consumatori un’esperienza sensoriale perfetta ed appagante, che renda il barman orgoglioso di poter soddisfare i clienti. Dopo alcuni mesi di intenso lavoro, nel 1969, viene realizzato il primo modello di macchina per caffè, denominata Spaziale in onore dello sbarco sulla Luna, e viene fondata l’azienda Officine Aba di Bologna, oggi La Spaziale.

Nel 1970 viene depositato il brevetto altamente innovativo per l’epoca del sistema di scambio termico tra caldaia e gruppo di erogazione del caffè con circolazione a vapore invece che ad acqua. Ancora oggi, tutte le macchine dell’azienda vengono realizzate con questo sistema.

L’imprenditore e la famiglia

Da sempre punto di riferimento de La Spaziale, Adriano è esigente, con sé stesso e con i propri collaboratori. “Per fare le cose bene o male ci vuole lo stesso tempo, ma il risultato finale non è certo lo stesso.” era solito ripetere ai dipendenti. Completamente dedito al lavoro, Adriano è riconosciuto, come figura caparbia e tenace e in breve tempo trasmette la sua passione in famiglia.

Nell’azienda entrano la moglie Giorgina, dedita alla produzione, l’amata figlia Franca, a cui viene affidata l’intera gestione amministrativa, e il genero Maurizio Maccagnani, artefice dell’espansione commerciale de La Spaziale nel mondo.

Grazie all’originario spirito imprenditoriale del fondatore Adriano Cacciari, La Spaziale ha continuato negli anni la sua inarrestabile espansione, fino a diventare oggi una delle maggiori protagoniste del settore, sia sul mercato italiano che internazionale.

La Spaziale non è solo un’azienda made in Italy, ma è la storia di un uomo eccezionale e del suo sogno diventato realtà, realizzato con impegno, ostinazione e professionalità e trasmesso alla sua famiglia ed ai dipendenti.

Passione, affidabilità, innovazione

Queste le parole per descrivere La Spaziale. Anche dopo il pensionamento, Adriano amava passare del tempo nella sua azienda, ed è sempre stato un punto di riferimento per tutti. Uno spettatore silenzioso, orgoglioso di aver realizzato un sogno e di averlo potuto condividere e trasmetterlo alle future generazioni.

La sua avventura è cominciata nel 1969, quando l’uomo sbarcò sulla Luna; la sua vita si è spenta a pochi giorni dalla missione della Nasa su Marte, ma il suo spirito imprenditoriale e la sua passione continueranno a rappresentare per sempre La Spaziale.

Grazie, Adriano.

la spaziale