Home Analisi di mercato Ico: Covid-19...

Ico: Covid-19 e outlook spingono l’indicatore ai massimi dal 2017

prezzi Ico
Il logo dell'Ico

MILANO – Febbraio con i botti per i mercati del caffè e l’indicatore Ico vola ai massimi degli ultimi 3 anni e mezzo. I rialzi avvenuti nella seconda metà del mese, in entrambe le borse, hanno contribuito a spingere la media mensile dell’indicatore a un nuovo massimo di 119,35 centesimi: +3,1% rispetto a gennaio. Ma soprattutto il livello massimo da ottobre 2017, quando l’indicatore segnò un valore di 120,01 cent chiudendo, per l’ultima volta, sopra la barriera del dollaro e 20 centesimi.

L’andamento dell’indicatore giornaliero è stato prevalentemente al ribasso nella prima metà del mese, sino al minimo di 115,07 cent raggiunto il 15 febbraio.

Dal giorno successivo si è instaurato un trend rialzista, che si è intensificato nella terza decade culminando a un massimo mensile di 128,34 cent il 25 febbraio.

Più forte la ripresa dei robusta: la media mensile ha raggiunto i 73,37 cent segnando un incremento del 3,8%.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.