martedì 17 Maggio 2022

Gruppo Cimbali: novità posizionamento LaCimbali e Faema

Parla Simona Colombo, Direttore Marketing e Comunicazione Gruppo Cimbali sul riposizionamento dei marchi della società di Binasco

Da leggere

MILANO – Molti hanno notato qualche novità nella comunicazione del Gruppo Cimbali. I più curiosi avranno anche scoperto il profondo rinnovamento dei siti e l’intensa attività dei due marchi LaCimbali e FAEMA nei social, collegata ad un lavoro strategico di riposizionamento dei due brand milanesi.

Per saperne di più e scoprire le ragioni di questo riposizionamento-rinnovamento abbiamo interpellato Simona Colombo che del Gruppo Cimbali è Direttore Marketing e Comunicazione.

Riposizionamento dei marchi del Gruppo Cimbali, LaCimbali e FAEMA. Perché è stato necessario e come procede.

Simona Colombo: “Abbiamo iniziato a lavorare sul riposizionamento dei marchi LaCimbali e FAEMA nel 2015. E’ importante quando si lavora su un nuovo piano strategico identificare bene quali identità i marchi presenti nel portafoglio devono rappresentare. In questo caso ci siamo chiesti “Quali sono le storie, le caratteristiche, le promesse che questi marchi nel corso della loro lunga storia hanno rappresentato nel mondo del caffè e che cosa desiderano rappresentare al meglio nei prossimi anni?”.

Abbiamo quindi identificato il punto chiave che, per entrambi i marchi, è un caffè in tazza di alta qualità. Ciò significa poter offrire a chi degusta la tazzina di espresso una bevanda che sia erogata al meglio e che rispetti e allo stesso tempo magnifichi le caratteristiche dei caffè. Questo tenendo sempre presente quelli che sono oggi alcuni elementi importantissimi come, ad esempio, l’efficienza energetica e la facilità di manutenzione e di pulizia”.

Cominciamo da LaCimbali

“E’ un marchio presente da oltre cento anni un po’ in tutto il mondo e nei più bei luoghi del mondo.

Esportiamo oltre l’80% delle nostre macchine e serviamo clienti nei luoghi più diversi del pianeta. LaCimbali firma macchine tradizionali e superautomatiche, veri gioielli di innovazione, di affidabilità e di ricerca e sviluppo all’avanguardia.

Da qui il posizionamento “Coffee starts here”, il caffè incomincia qui, a Binasco, in Italia. E da qui queste macchine prendono il volo. Le troviamo in tutta Europa, in Australia, America, Giappone, Corea del Sud, ovunque. Abbiamo voluto creare una promessa di marchio in inglese perché, pur mantenendo salde le caratteristiche di un prodotto made in Italy, sappiamo che oggi la maggior parte della nostra clientela parla inglese o comprende l’inglese.

LaCimbali ha come suoi punti nodali l’innovazione – a questo proposito ricordo che ad ogni nuova macchina associamo sia brevetti tradizionali sia brevetti nuovi, creati ad hoc per il nuovo progetto – ma anche quei sistemi di innovazione come l’Internet delle cose che permettono l’interazione tra la macchina il macinadosatore e i sistemi di software per raccogliere o inviare dati o altre informazioni. La macchina diventa sempre più uno degli oggetti in grado di migliorare l’efficienza del bar, del ristorante, della caffetteria o della lounge di un grande albergo o di un aeroporto”.

E Faema?

comunicazione faema“Siamo partiti da un prodotto iconico della storia del brand, la mitica E61, la macchina disegnata per l’eclissi del 1961 che ancora oggi tantissimi dei nostri clienti desiderano avere in alcuni dei più belli bar del mondo, non ultimo il bar Luce della Fondazione Prada. Oggi siamo alla FAEMA E71 che abbiamo appena esposto a TriestEspresso e che sta facendo un vero e proprio tour mondiale dopo il lancio al World of coffee di Dublino. A novembre, ad esempio, la porteremo al Coffee Show in Corea del Sud. FAEMA E71 raccoglie le promesse del payoff di brand “Express your art”, esprimi la tua arte, anche attraverso il design stesso della macchina firmata Giugiaro, partner decennale del brand. E71 è la summa delle tecnologie FAEMA e dell’arte del caffè, possibile grazie ad un sistema di doppia erogazione, a leva o con display”.

Come si concretano tutti questi concetti, come li vediamo?

“La strategia di marketing e il piano marketing che abbiamo ideato e che stiamo implementando sono partiti dalla comunicazione interna, quindi dalla condivisione del nuovo posizionamento dei due marchi. I passi successivi sono stati la presentazione ai clienti in occasione della nostra convention dello scorso aprile e, soprattutto, la narrazione ad HOST 2015, a cui abbiamo partecipato con uno stand rappresentativo delle due identità di brand che stiamo utilizzando da allora nel road show di manifestazioni fieristiche a cui prendiamo parte. Abbiamo poi creato dei pacchetti di lancio specifici per i nuovi modelli S30 e M100i che dedichiamo ai nostri clienti e alla nostra rete e a tutta la comunità che ci segue”.

C’è un’attività Internet diretta Gruppo Cimbali?

“Stiamo lavorando al completo rinnovamento dei nostri siti Internet, dove si possono trovare oggi tutti i contenuti relativi a marchio, storia, prodotti, novità e attività in essere o future. Da poco è stata terminata anche la versione in francese (faema.fr e cimbali.fr).

Abbiamo inoltre aperto le pagine di brand sui principali social network di interesse, che per noi sono Facebook e Instragram (per i brand LaCimbali e FAEMA e MUMAC) e Linkedin Gruppo Cimbali (per le attività corporate e di employer branding), puntando a un’interazione il più possibile in tempo reale con le nostre community. Abbiamo infine attivato la Mumac Academy che si occupa di formazione, un servizio importantissimo per Gruppo Cimbali. Saper usare al meglio i nostri prodotti è la chiave di volta per offrire a tutti una buona tazzina di caffè”.

Siete soddisfatti?

“Siamo molto soddisfatti di questo piano e i ritorni dai nostri clienti e dai nostri partner principali lo dimostrano e siamo pronti per un 2107 ricco di nuovi progetti sui nostri marchi.”

 

 

Ultime Notizie