sabato 25 Giugno 2022

Venchi, minibond da sette milioni di euro per crescere all’estero

Obbligazioni per sette milioni di euro per il cioccolato di Venchi, che vuole migliorare la sua penetrazione al di fuori dei confini. Il prestito obbligazionario è stato interamente sottoscritto da Unicredit, che supporterà la storica azienda del made in Italy

Da leggere

MILANO – Un minibond da sette milioni di euro per il cioccolato di Venchi, che vuole crescere in Italia e all’estero. Il prestito obbligazionario è stato interamente sottoscritto da Unicredit, che supporterà la storica azienda del Made in Italy. Il Gruppo Venchi è erede dello storico marchio Venchi, maestri cioccolatai per la Real Casa Savoia, con una storia di 140 anni.

Nato a Torino nel 1878, con sede produttiva a Castelletto Stura (Cuneo), l’azienda ha raggiunto una notevole riconoscibilità internazionale ed è nota per i suoi gelati e per il cioccolato. Con più di 350 ricette di cioccolato e 90 gusti di gelato, è presente in 70 paesi nel mondo.

“Questo è un ulteriore passo per il finanziamento degli investimenti del prossimo triennio. Abbiamo previsto 70 aperture di nuovi punti vendita in tutto il mondo entro il 2020, con un focus sul mercato asiatico dove le nuove aperture saranno 45”, spiega Daniele Ferrero, ad di Venchi, che ringrazia UniCredit per aver “supportato la nostra idea pionieristica di disintermediazione del debito, consentendoci di accedere ad un mercato di capitali a noi nuovo”.

Un fatturato 2017 di oltre 80 milioni

Il gruppo ha registrato un fatturato di oltre 80 milioni di euro nel 2017. Inoltre stima di raggiungere i 95 milioni nel 2018. Con “un focus strategico sullo sviluppo dei negozi monomarca, le “Cioccogelaterie”. Venchi è distribuita in oltre 7.500 negozi specializzati in Italia, più di 100 negozi monomarca nel mondo.

Ultime Notizie