giovedì 30 Maggio 2024
  • CIMBALI M2

TriestEspresso Expo: l’aroma di caffè invade il Porto Vecchio

Crescita costante per la più importante fiera professionale dedicata al settore del caffè

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

Presentata mercoledì mattina alla Camera di commercio di Trieste l’ottava edizione di TriestEspresso Expo. Fiera specializzata biennale di riferimento per gli operatori del comparto del caffè, che si terrà al Porto Vecchio di Trieste dal 20 al 22 ottobre.

TriestEspresso: più di 200 espositori

TriestEspresso Expo è ormai giunta all’ottava edizione. Alla fiera partecipano ben 202 espositori, provenienti da 20 Paesi del mondo. In rappresentanza dell’intera filiera del caffè espresso, dal caffè verde e torrefatto, ai macchinari per la torrefazione, ai produttori di porcellane, ai servizi per le imprese.

Triestespresso

Trieste Capitale del Caffè trova in TriestEspresso l’agorà del mondo del chicco tostato. L’unica fiera a livello mondiale in grado di garantire ad un pubblico professionale una così vasta gamma di espositori in rappresentanza dell’intera catena produttiva dell’espresso.

A supportare la fiera

TriestEspresso Expo è organizzata da Aries. Camera di commercio di Trieste in collaborazione con l’Associazione Caffè Trieste. Con il patrocinio dell’Autorità Portuale di Trieste. Il sostegno di UniCredit spa. Il supporto dell’International Coffee Organization, della Federazione Italiana Pubblici Esercizi. Dell’Italian Coffee Association, della Speciality Coffee Association of Europe e dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano.

Antonio Paoletti dichiara

“Questa ottava edizione sarà sia la più grande, per l’aumento degli spazi espositivi del 15%. Con l’utilizzo dei magazzini 26, 27, 28 e della tensostruttura nell’area 30 del Porto Vecchio. La più qualificata grazie all’alto profilo degli operatori presenti – ha dichiarato il Commissario straordinario della Camera di commercio, Antonio Paoletti -.

Trieste da sempre ha un ruolo importante nel mondo del caffè ed è una soddisfazione aver visto crescere quest’evento edizione dopo edizione. Lo sforzo economico della Camera di commercio è però rilevante a causa dei riallestimenti delle sedi. Questi sono stati dovuti alla mancanza a Trieste di un polo fieristico. Quindi approfitto per chiedere l’intervento del Comune affinché vengano allestiti in Porto Vecchio dei “contenitori” polifunzionali adatti a questo tipo di iniziative”.

Roberto Dipiazza per TriestEspresso

Una proposta che il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, ha recepito. “La Camera di commercio ha fatto in Porto Vecchio una cosa fantastica e questa manifestazione così importante a livello internazionale è un evento raro – ha detto il primo cittadino -.

I lavori per l’allestimento di TriestEspresso Expo danno una dimostrazione di come sarà il Porto Vecchio nei prossimi anni, un sogno che ricorda per operosità l’Expo di Milano”.

Fabrizio Polojaz: c’è bisogno di esprimersi al meglio

Concorde il presidente dell’Associazione Caffè Trieste, Fabrizio Polojaz, che ha sottolineato come “per avere un buon espresso è importante usare la tazzina giusta, allo stesso modo anche TriestEspresso Expo ha bisogno di un contenitore per esprimere al meglio le potenzialità del nostro settore.

Trieste ha un grande valore per il mondo del caffè ma vuole crescere ancora. Abbiamo fatto la Capitale del caffè ora dobbiamo formarne i cittadini.

TriestEspresso, l’anteprima mondiale del caffè

Come sempre TriestEspresso sarà una vetrina per le novità del settore del caffè. Quest’anno presenteremo in fiera, in anteprima mondiale, la prima cialda monouso realizzata completamente senza plastica. Un brevetto italiano ideato tra Trieste e l’Emilia Romagna”.

riunione

Nei tre giorni di TriestEspresso Expo 2016 sono attese oltre 12mila presenze a Trieste. Con ottime ricadute sul comparto turistico cittadino.

Pienone a Trieste

“Gli alberghi registrano il tutto esaurito con la presenza di ospiti di alto livello che creano un indotto rilevante – ha ribadito Paoletti -. TriestEspresso è una fiera non aperta al pubblico, al quale si rivolge però un evento collaterale di livello. Ovvero il Trieste Coffee Festival. Una sorta di fuori salone che la Camera di commercio vuole portare avanti per costruire assieme un grande evento dedicato al chicco che possa essere un festival mondiale del caffè.

L’Assessore comunale è soddisfatto

Trieste deve essere orgogliosa di ospitare la più grande fiera al mondo della filiera dell’espresso. Per questo nel convegno inaugurale della manifestazione illustreremo le possibilità offerte dall’area di Trieste per chi vuole investire nel mondo del caffè”.

Soddisfatto delle ricadute l’Assessore comunale al Turismo, Maurizio Bucci. Rilancia TriestEspresso Expo e gli eventi connessi quale volano per attrarre turisti in città.

“Il mio obiettivo è promuovere la città sotto il profilo turistico usando iniziative di questo tipo – ha commentato -. La fiera ha un risultato tecnico eccezionale, che dobbiamo usare per promuovere Trieste con il coinvolgimento di tutte le realtà che ruotano intorno al mondo del caffè”.

Zanelotti vorrebbe una cadenza diversa

Concorde Riccardo Zanellotti, general manager del Savoia Excelsior Palace del Gruppo Stahotels. Ha ribadito che “TriestEspresso è un evento di straordinaria importanza e dal punto di vista economico. Un peccato che abbia cadenza biennale, però, per favorirne la crescita bisogna trovare location adatta e stabilizzarla”.

La fiera gestita da Aries

Gli aspetti organizzativi legati alla fiera sono stati invece affrontati da Patrizia Andolfatto, direttore di Aries. L’azienda speciale della Camera di commercio di Trieste, che cura direttamente ogni aspetto connesso alla fiera.

“Rispetto al 2014 avremo 22 aziende in più. Quindi i dati dimostrano una crescita costante di TriestEspresso Expo – ha detto Andolfatto –. Con la partecipazione di 202 espositori da 20 Paesi del mondo, quasi la metà dei quali produttori, trader di caffè verde, torrefattori o decaffeinizzatori. Gli altri producono macchinari, oggettistica e offrono servizi. I visitatori provengono da tutti i continenti e da mercati che si stanno aprendo alla cultura del caffè, un tema rilevante al quale dedicheremo la prima giornata della fiera con due convegni importanti.

Il primo permetterà di capire perché Trieste sia la Capitale del Caffè. Mentre il secondo sarà riservato a giornalisti e mass media e ha già ricevuto l’adesione di oltre 50 professionisti. Questi potranno comprendere le potenzialità della città e scoprire le tecniche d’assaggio del caffè.

Non mancheranno poi i workshop e gli eventi formativi dedicati agli operatori professionali e nemmeno le competizioni con le semi finali e finali dell’Espresso Italiano Champion”.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

Carte Dozio