Home Caffè Tricolore Cup...

Tricolore Cup Tasting: Lorenzo Sordini campione per una manciata di secondi

Sarà lui il rappresentante dell'Italia alla finale mondiale di Shanghai

RIMINI – Si è concluso martedì il decimo Campionato italiano Cup Tasting del circuito Scae – Specialty Coffee Association of Europe organizzato da CSC – Caffè Speciali Certificati. La finale si è svolta nell’ambito di Sigep. Ad aggiudicarsi il biglietto per Shanghai e l’accesso al campionato mondiale è stato Lorenzo Sordini, con 6 tazze individuate su 8, in 7’05’’.

Come ogni anno, CSC finanzierà la partecipazione del campione italiano alla competizione mondiale, che quest’anno avrà luogo a Shanghai, in Cina, durante il World Coffee Events, in programma dal 29 marzo al 1 aprile nell’ambito di Hotelex.

Secondo per una manciata di secondi, è il campione uscente Alessandro Ghizzardi, con 6 tazze indovinate in 7’22’’, al terzo posto, Giovanni Corsini che ha sollevato 6 tazze corrette in 7’49’’.

Lorenzo Sordini, di 23 anni, è sempre stato un grande appassionato di caffè filtro. Nella sua caffetteria di Pieve Fissiraga, in provincia di Lodi, propone ai clienti preparazioni di caffè speciality in filtro.

Per la gara si è allenato assaggiando caffè speciali e cogliendo le tante sfumature aromatiche.

Ha trascorso una giornata di assaggi full immersion presso la sala corsi della torrefazione Musetti, parte dell’associazione CSC, assieme ad Alessandro Ghizzardi, campione uscente per il cup tasting italiano.

“Agli allenamenti ha vinto Alessandro – sorride il campione 2016 – e mi ha dato il consiglio di bere molta acqua durante la gara (e aveva ragione!)”. Lorenzo, emozionato per l’imminente mondiale in Cina, potrà prepararsi grazie a un mese di training offerto da Chiara Bergonzi.

E conclude “sono grato a CSC il cui impegno ha permesso a tanti baristi di partecipare a una gara come il cup tasting, che valorizza le differenze tra i caffè, affina l’attitudine all’assaggio e avvicina al mondo del caffè di qualità”.

Ben 16 finalisti selezionati dalle tappe eliminatorie di Livorno, Pontenure (PC), Torino e Roma si sono sfidati fino all’ultimo assaggio. La gara si è svolta sotto gli sguardi attenti e curiosi di baristi, torrefattori, coffee lovers e anche numerosi passanti, catturati dalla particolarità dell’iniziativa: otto triplette di tazze vengono sottoposte ai concorrenti, che devono identificare in un tempo massimo di 8 minuti la tazzina con un aroma leggermente diverso dalle altre due, attraverso gusto e olfatto.

Vince chi identifica nel minor tempo possibile il numero più alto di tazzine “differenti”. Se, una volta conclusa la manche, alzandola si trova sotto di essa un bollino, vuol dire che il concorrente ha fatto la scelta corretta.

La gara ha preso il via alle ore 11.00, e si è svolta in due differenti fasi: una fase preliminare, in cui si sono misurati tutti i 16 concorrenti, e di seguito la finalissima, alla quale hanno avuto accesso solo i primi 6 classificati: Alessandro Ghizzardi, Simone Rossi, Giovanni Corsini, Emiliano Cerbi, Lorenzo Sordini e Valentina Montesi.

cup tasting gruppo garaHanno partecipato alla gara: Alessandro Ghizzardi – campione uscente 2015, Marco Aloy, Simone Cattani, Emiliano Cerbi, Gianbattista Clemente, Giovanni Corsini, Gianluca D’Intino, Francesca Ficarazzo, Iuri Grandini, Giacomo Lo Cascio, Valentina Montesi, Marco Pieretti, Luigi Pillitu, Pietro Rastelli, Simone Rossi, Lorenzo Sordini.

Per la gara realizzata in collaborazione con Scae Italia e Riminifera, sono stati utilizzati alcuni caffè di Caffè Speciali Certificati; DM Italia ha messo a disposizione i macinacaffè.

L’entusiasmo per la gara e per il vincitore è stato manifestato anche da Enrico Meschini, presidente di CSC, che ha colto l’occasione di Sigep 2016 per festeggiare i 20 anni di CSC, l’Associazione che per prima ha scelto di promuovere il caffè di qualità, identificandolo attraverso procedure rigorose, in grado di assicurare uno standard qualitativo certo e dimostrabile, grazie al quale ha ottenuto la certificazione ISO 22005 di tracciabilità lungo tutta la filiera, dal chicco al confezionamento.

Lo stand di CSC, a pochi passi dall’area di gara, ha accolto numerosi visitatori, a disposizione di chiunque volesse conoscere più a fondo il mondo del caffè di qualità. È stato possibile anche degustare il caffè dei soci di CSC presso l’area Espresso & Brew Bar, al padiglione D1.

Oggi le torrefazioni che aderiscono a Caffè Speciali Certificati sono Arcaffè Estero di Livorno; Barbera 1870 di Messina; Blaser Café di Berna (CH); Caffè Agust di Brescia: Mondicaffè C.T.&M. di Roma; DiniCaffè di Firenze; Goppion Caffè di Preganziol (TV); Le Piantagioni del Caffè di Livorno; Torrefazione Musetti di Pontenure (PC).