lunedì 27 Settembre 2021

Starbucks ha allargato la sua partnership con Nestlé, che vale già oggi 2,5 miliardi di euro

Da leggere

MILANO – Si allarga ancora la partnership tra Nestlé e Starbucks, nata con il mega accordo stipulato nel 2018 tra i due giganti, che riconosce a Nestlé i diritti perpetui di commercializzazione globale del caffè e di altri prodotti confezionati a marchio Starbucks. La catena americana e il colosso elvetico hanno annunciato, lunedì 26 luglio, una nuova collaborazione per portare le bevande rtd (Ready-to-Drink) nei mercati del sud-est asiatico, dell’Oceania e dell’America latina. La commercializzazione inizierà nel 2022.

E riguarderà inizialmente le referenze più popolari – come Starbucks Frappuccino e Starbucks Doubleshot – per estendersi poi allo sviluppo di nuovi prodotti. La commercializzazione avverrà attraverso vari canali, comprese le piattaforme online.

La sinergia tra Starbucks e Nestlé è attualmente operante in un’ottantina di mercati. Comprende il caffè torrefatto, macinato e in grani. Ma anche il caffè porzionato, con le capsule originali per i sistemi Nespresso e Nescafé Dolce Gusto.

“Continuiamo a rafforzare le partnership per allargare la diffusione del nostro marchio su scala globale” ha dichiarato Michael Conway, presidente per le attività internazionali e lo sviluppo dei canali di Starbucks.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

Ultime Notizie