giovedì 29 Febbraio 2024
  • CIMBALI M2

Riunione soci Sca Italy: con il comitato, il Direttore esecutivo Apostolopoulos

Molti gli argomenti sul tavolo di una lunga e proficua riunione. Il dirigente arrivato da Londra ha affiancato il Comitato Italia nella riunione. Il commento del coordinatore nazionale Cristina Caroli

Da leggere

Dalla Corte
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – È stato un lungo scambio di idee e di punti di vista quello avvenuto durante la riunione soci Sca Italy tenutasi a Milano presso lo Spazio Candiani di Dalla Corte.

L’azienda che ha concesso con grande signorilità questa eclettica location per l’occasione.

La San Marco Leva Luxury Multiboiler

Soci Sca Italy: l’incontro

Uno scambio che si è aperto come di consueto con le relazioni dei coordinatori che hanno illustrato ai soci presenti, attività, obiettivi e risultati di questi primi mesi del dopo Sigep e i campionati italiani.

Presente alla riunione Yannis Apostolopoulos direttore esecutivo Sca

La presenza di Yannis Apostulopulos ha invece fornito ai soci l’occasione per toccare temi riguardanti la sede centrale. Discussi anche temi di carattere generale sull’Associazione. Inoltre, è stato possibile ascoltare dalla viva voce del Direttore Esecutivo risposte puntuali ed autorevoli.

Triestespresso

Prosegue la collaborazione con Sigep quale cornice dei campionati italiani

Per quanto riguarda il Comitato Italia, è stata annunciata la prosecuzione della collaborazione con Sigep. Il Salone riminese sarà la location dove si svolgeranno i Campionati Italiani.

L’accordo sarà basato su un contratto in corso di sottoscrizione; che garantirà la continuità di un lavoro che prosegue da tempo. Grazie ad una stretta collaborazione, in una cornice dedicata all’interno del settore caffè del Sigep che si è ampliato di anno in anno.

Un programma di selezioni nazionali, per le quali l’Associazione desidera mantenere la diretta streaming. Al fine di divulgare le discipline e dare visibilità ai concorrenti.

Un’occasione che designerà coloro i quali si contenderanno la vittoria sul palco di Sigep 2019 e diventeranno Campioni Italiani.

A breve verranno emessi da Sca Italy i bandi di gara

Validi per la sponsorizzazione dei Campionati Italiani Baristi, Latte Art e Coffee in Good Spirits per quanto attiene le macchine ufficiali.

Ricordiamo che i Main Sponsor uscenti sono la Rancilio per Baristi.

 

Rancilio sponsor Sca Italy

e Dalla Corte per Latte art e Coffee in Good Spirits.

 

Dalla Corte sponsor campionato italiano Latte art
Dalla Corte sponsor campionato italiano Latte art

“Sca Italy sarà sempre più presente ad eventi e manifestazioni attraverso i propri ambasciatori”, spiega Cristina Caroli

“E’ una  volontà del Comitato Italia – ci racconta Cristina Caroli coordinatrice nazionale  – quella di incrementare la presenza della Associazione nel panorama delle manifestazioni.

L’obiettivo è quello di aumentare sensibilmente la  visibilità di Sca Italy, mediante la sua presenza quale fornitore di contenuti di qualità e culturali.

Come nel prossimo Milano Coffee Festival, e come pure  in molte altre manifestazioni in programma sia incentrate sul caffè, che su prodotti e settori complementari.

Esempi sono quelle di fiere come Gourmet Torino o Bargiornale Hub

Organizzazioni che si rivolgono ad universi interessanti che e forniscono potenzialità per sinergie e arricchimento reciproco.”

“Si tratta di vere proprie vetrine per la Associazione. – prosegue Caroli –  In cui fare agire propri rappresentanti o, per meglio dire, veri e propri ambasciatori della eccellenza, figure di spicco legate alla Associazione e che collaborano attivamente con essa per elevarne l’immagine.

Siano essi campioni nazionali o Ast, per realizzare workshops o momenti divulgativi di spessore o coinvolgenti per il pubblico. In modo da avvicinarli al consumo consapevole di caffè di qualità prima di tutto e, ovviamente, caffè specialty, anche in metodi alternativi all’espresso.”

Una immagine dalla conferenza stampa del Milano Coffee Festival di cui Sca Italy e Top partner. Da sinistra Naomi Costantini, Patrick Hoffer, Cristina Caroli, Simona Colombo
Una immagine dalla conferenza stampa del Milano Coffee Festival di cui Sca Italy e Top partner. Da sinistra Naomi Costantini, Patrick Hoffer, Cristina Caroli, Simona Colombo

 

Franco confronto con Yannis Apostolopoulos sui temi più scottanti

Yannis Apostolopoulos
Yannis Apostolopoulos

Come già sottolineato alla riunione soci ha presenziato il Direttore Esecutivo Sca Yannis Aposulopulos che ha lungamente risposto ed argomentato a fronte di domande dei soci.

Alcuni degli argomenti caldi sono stati

Le difficoltà legate al settore Membership della Sede che ha sofferto di  alcune problematiche che hanno rallentato le nuove iscrizioni e reso meno accessibili i rinnovi da parte dei soci;

la qualificazione degli Ast per i quali viene richiesto un ulteriore innalzamento di professionalità e competenze e ultimo ma non ultimo il tema della convivenza tra piccole aziende e grandi aziende, in particolare roasters,  in ambito Associativo.

Apostulopulos si è rammaricato per le difficoltà sofferte dai soci. Quindi, ha assicurato che la situazione è sotto controllo; per gli Ast ha garantito un sistema sempre più esigente nei confronti degli aspiranti Ast e anche degli Ast già nominati.

I quali dovranno studiare maggiormente per insegnare al fine di portare a livelli di ancora maggiore eccellenza il pacchetto di studi del Coffee Skills Program di Sca. Dall’indiscutibile valore e validità a livello internazionale.

Identità di obiettivi tra soci diversi ma accomunati dalla passione per il caffè

“La convivenza tra piccole e grandi Aziende socie” – ci racconta Caroli – “è un tema molto complesso e delicato. Sottolineato con vivacità e grande passione da alcuni soci presenti.”

“È la eterogeneità dei Soci Sca che ci impone di trovare degli aspetti in comune, e una possibile rappresentatività. Il mondo caffè è estremamente variegato.

E la Associazione vuole essere una organizzazione in grado di riunire e armonizzare queste diverse realtà; sotto il comune denominatore dell’universo caffè; della sua filiera  e della sua crescita in termini qualitativi e di offerta”

“Sono convinta” – conclude Caroli – “che il mondo del caffè è arrivato ad una chiave di volta in cui i piccoli roasters, gli Ast qualificati e i baristi professionisti stanno davvero influenzando il mercato dal basso e la prova ne è che grandi aziende adottano la corrente Specialty. Creando divisioni specializzate, linee di singole origini, e curano la formazione dei propri addetti.”

Il mercato è pronto per il salto di qualità

“È importante che da diverse prospettive il consumatore percepisca la presenza di un prodotto caffè più vario; interessante e coinvolgente.

Saranno  poi la qualità e la professionalità, il plus che coloro che seguono in modo coerente lo Specialty potranno offrire al consumatore. Per affinare il suo gusto e fidelizzarlo, strappandolo a logiche consumistiche.”

Conclude Caroli: “È stata una riunione di indubbio interesse. Che ha fornito al Comitato e a Yannis Apostolopoulos precisi e preziosi input da parte dei soci”.

CIMBALI M2
  • LF Repa
  • Quamar
  • TME Cialdy Evo

Ultime Notizie

  • Water and more
  • IMF
Carte Dozio
Mumac