Home Bar Caffetteria Aicaf e Fabio...

Aicaf e Fabio Dotti codificano le ricette della caffetteria italiana in una guida

L’Aicaf, che dal 2016 , promuove la caffetteria italiana, con i suoi maestri, promuove la “buona” caffetteria grazie anche a questa dispensa che è messa a disposizione per alzare il livello qualitativo delle caffetterie e dei bar italiani

ricette codificate
Una guida per baristi e consumatori

MILANO – Il 1° ottobre 2020 in occasione della giornata internazionale del caffè verrà messa on line il nuovo manuale delle ricette codificate. Sono passati circa 8 anni dalla prima codifica Aicaf delle bevande di caffetteria, che ricordiamo riportava 10 bevande a base di caffè emerse, decise dal “comitato di codifica ”. Costituito da 40 maestri del caffè provenienti da tutta la penisola. Bevande che avessero rilevanza sia per storicità , per consumi e tendenza e che fossero da rendere note al pubblico di baristi e consumatori in un formato standard che diventasse di riferimento a tutti.

Ricette codificate della caffetteria italiana

Il 2020 ha portato una ventata di rinnovo e proprio nel periodo del lock down l’accademia italiana maestri del caffè su proposta del Maestro Fabio Dotti e in accordo con il Presidente Luca Ramoni e il consiglio didattico presieduto da Gianni Cocco, Andrea Villa e Valter Griffone si è deciso di rivedere la prima codifica.

L’iter di ricodifica è iniziato dopo la presentazione della ricerca e stesura delle nuove bevande presentata da Fabio Dotti

E a seguito vagliata dal nuovo “comitato di codifica”(costituito da maestri Aicaf di tutta la penisola) e poi concluso dal “consiglio didattico” che ha rielaborato e rimesso sul banco le nuove bevande della caffetteria che sono giunte a 23 rispetto alle 10 passate.

La novità della ricodifica è stato anche ripercorrere la storicità di alcune di esse oltre che a definire 5 categorie di appartenenza, in linea con altre grandi associazioni internazionali.

Un intenso lavoro durato mesi sulle ricette codificate

Oltretutto reso ancora più complesso dal periodo del lock down del Covid19. Un lavoro che era necessario che si evolvesse per gli stessi operatori del settore bar che ogni giorno producono e servono migliaia di queste bevande.

L’Aicaf, che dal 2016 , promuove la caffetteria italiana, con i suoi maestri, promuove la “buona” caffetteria grazie anche a questa dispensa che è messa a disposizione per alzare il livello qualitativo delle caffetterie e dei bar italiani.