CIMBALI M2
mercoledì 12 Giugno 2024
CIMBALI M2

Rebecca Gorlato è la seconda classificata a MDEJ: “Esperienza che non può capitarti ogni giorno”

La studentessa: "Ho scelto di partecipare perché mi appassiona molto il mondo del caffè, più di quello della sala ristorante. Questo è stato merito soprattutto del mio docente che mi ha avvicinato a questa parte del nostro lavoro.”

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Seconda classificata al concorso Maestri dell’Espresso Junior 2024, tenutosi quest’anno presso l’Università del caffè illy di Trieste, c’è una ragazza, la giovane Rebecca Gorlato dell’IIS Giolitti Bellisario Paire di Barge, accompagnata dal docente Aldo Petrasso. Ancora travolta dal caos della gara che l’ha vista esibirsi la mattina di fronte alla giuria tecnica e il pomeriggio di fronte a quella dei giornalisti, commenta questa esperienza.

Gorlato, era la prima volta che partecipava?

“Sì. Ho scelto di partecipare perché mi appassiona molto il mondo del caffè, più di quello della sala ristorante. Questo è stato merito soprattutto del mio docente che mi ha avvicinato a questa parte del nostro lavoro.”

Come si è preparata?

Rebecca Gorlato nella serata a illycaffè Ponterosso

“Abbiamo svolto degli incontri pomeridiani organizzati insieme al mio insegnante, dedicandovi due/tre ore alle preparazioni, alla montatura latte, alla regolazione del macinacaffè. Avrei avuto forse bisogno di più tempo per prepararmi, ma si fa quello che si può.”

A proposito: le attrezzature della sua scuola erano simili a quelle con cui si è messa alla prova alla finale?

“Sono un po’ più datate, ma anche in questo caso ci siamo impegnati per coprire il gap: in fondo non sono neppure così arretrate.”

Cosa l’ha messa più in difficoltà?

“La fase in cui dovevamo settare le attrezzature: non ero abituata a quel macinacaffè e quindi ho fatto un po’ più di fatica. Gli errori che ho commesso in gara sono legati soprattutto alla preparazione: sempre avendo lavorato con macchine diverse, mi sono dovuta abituare ad esempio alla lancia vapore che è molto più potente rispetto a quella che conoscevo già.

Probabilmente avrei dovuto anche allenarmi di più sulla parte delle ricette, che comunque mi è piaciuta molto perché si andava oltre l’aspetto tecnico della macchina.”

Consiglierebbe quindi di partecipare a questo concorso?

Rebecca Gorlato con il docente Aldo Petrasso

“Assolutamente sì, perché non è qualcosa che può capitarti ogni giorno. A me che interessa molto quest’ambito è servito molto. Il mio obiettivo, dovendo sognare, è quello di aprire un mio locale in cui magari proporre anche gli specialty. Sono un’innovazione che ancora non è molto conosciuta e che invece merita di essere presentata alle persone.”

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie