Home Analisi di mercato Rapporto Ico:...

Rapporto Ico: arabica in calo e robusta ai minimi, mentre crescono le incertezze

export mondiale
Il logo dell'Ico

MILANO – Febbraio conferma l’inversione di trend iniziata con il nuovo anno e segna un nuovo arretramento dei prezzi del caffè: secondo il report Ico, diffuso nella giornata di ieri, la media mensile dell’indicatore composto si è attestata, il mese scorso, a 102 centesimi per libbra: il livello più basso da ottobre 2019. La media giornaliera si è mantenuta, nella prima decade, sotto il limite psicologico del dollaro/libbra scendendo a un minimo di 97,73 centesimi il 4 febbraio.

Nella seconda decade, il ritorno sopra la soglia dei 100 centesimi: il massimo mensile è stato raggiunto il 28 febbraio, con 106,34 centesimi.

La tendenza si è accentuata in questo inizio di mese, che ha visto forti guadagni sui mercati sui mercati a termine, in particolare degli arabica.

Nelle prime due sedute di questa settimana il contratto principale della borsa newyorchese ha guadagnato infatti 1.085 punti chiudendo martedì a 122,20 centesimi.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.