sabato 25 Giugno 2022

Nutkao: dal cacao al cioccolato le radici del gruppo piemontese anche in Ghana

Il Gruppo piemontese, uno dei più importanti produttori europei di creme spalmabili a base di nocciola e di semilavorati a base di cioccolato, grazie allo stabilimento Afrotropic in Ghana seleziona e trasforma le migliori fave di cacao, garantendo una filiera tracciata e controllata, dalla materia prima fino al prodotto finito.

Da leggere

CANOVE DI GOVONE (Cuneo) – Nutkao, società italiana leader internazionale nel contract manufacturing che da 40 anni produce creme e cioccolati conto terzi, rappresenta ad oggi un’eccellenza del settore dolciario riconosciuta a livello mondiale.

È con l’ingresso nel Gruppo, a ottobre dello scorso anno, dell’azienda belga Boerinneke e della siciliana Antichi Sapori dell’Etna, che Nutkao continua il suo piano di ampliamento produttivo e distributivo inaugurato nel 2015 con l’apertura del primo stabilimento in Nord Carolina (US) per la produzione di creme per retail e industria, seguito poi nel 2018 da quello ad Accra in Ghana, dedicato alla trasformazione delle fave di cacao ghanesi di prima scelta.

Le fave del Ghana per uno sviluppo sostenibile

La maggior parte della produzione mondiale di cacao proviene infatti dall’Africa, coprendo quasi l’80% dell’offerta con la Costa d’Avorio e il Ghana a dominare la scena.

E se il polo produttivo statunitense è un esempio di modernità grazie all’utilizzo delle tecnologie più avanzate, l’impianto Afrotropic ad Accra, nella comunità di Baatsonaa, consente di avere una filiera tracciata e controllata, mantenendo i più elevati standard qualitativi e confermando l’impegno dell’azienda per uno sviluppo sempre più sostenibile.

Nutkao
Il cacao nello stabilimento di Nutkao

È grazie alla costante attenzione verso le persone e il pianeta che Nutkao è riuscita, negli anni, a farsi promotrice di un approccio consapevole al business, ottenendo importanti certificazioni internazionali legate alla responsabilità sociale e ambientale, come il marchio Fairtrade che assicura migliori condizioni di vita e di lavoro per i produttori agricoli dei Paesi in via di sviluppo.

Con un organico, per l’azienda Afrotropic, che conta un centinaio di dipendenti ghanesi, la società piemontese supporta e sostiene l’economia e le comunità locali, tutelando e valorizzando il lavoro di tutti gli operatori della filiera e instaurando un rapporto di collaborazione equo e duraturo.

Trasparenza nella filiera produttiva e qualità del prodotto: perché scegliere il cioccolato Nutkao

La trasparenza nei processi produttivi e il totale controllo della filiera, unito a un processo di produzione “gentile” delle materie prime privo di additivazioni e sicuro da un punto di vista industriale – per mantenerne inalterate le qualità organolettiche della materia prima e assicurare un prodotto alimentare igienicamente perfetto – sono solo alcuni dei punti di forza di Nutkao.

Le fave di cacao ghanesi della varietà Forastero vengono immediatamente lavorate e trasformate in granella, liquore, polvere e burro di cacao di altissima qualità, permettendo così di massimizzare la resa qualitativa del prodotto che Nutkao utilizza nelle proprie applicazioni di cioccolato e nelle creme spalmabili.

Inoltre, all’accurato processo di selezione – tra cui l’esame del cut test e la cernita delle migliori fave di cacao in base alla dimensione e alla colorazione – si aggiunge la peculiarità della fase di concaggio che unisce le tre tipologie: secco, plastico e liquido. Questa particolare lavorazione fa sì che si sprigionino tutti gli aromi del cioccolato e contribuisce, nelle creme, a creare la spalmabilità finale, garantendone così una migliore qualità.

Una realtà italiana dal respiro sempre più internazionale

È da questo stabilimento che proviene la maggior quantità di cacao – con una media di 12.000 tonnellate di fave lavorate in un anno – che l’azienda utilizza per produrre il cioccolato, di cui il 97% è destinato al private label: da quello fondente al latte, fino alla variante in gianduia. Ogni tipologia di cioccolato Nutkao mantiene ed esalta gli aromi naturali del cacao, grazie a una speciale formulazione del cioccolato che permette di non sciogliersi durante la cottura e mantenere la forma, come per esempio le gocce nei biscotti o nei muffins.

Con l’apertura del polo produttivo in Ghana e prima ancora quella negli Stati Uniti, unita alle ultime acquisizioni dell’azienda belga e siciliana, Nutkao conferma la propria vocazione internazionale nel segno della valorizzazione delle risorse locali e punta ad una capillarità ed integrazione della filiera che cattura e mantiene la tipicità e la storia di ogni luogo in cui opera.

La scheda sintetica di Nutkao

Nutkao, società fondata nel 1982 da Giuseppe Braida e con sede centrale in Piemonte, è oggi un Contract Manufacturer Internazionale con una posizione di leadership nel mercato della produzione di creme spalmabili conto terzi, dal progetto al prodotto a scaffale.

Con oltre il 50% del fatturato del Gruppo generato su mercati internazionali, sono circa 80 i Paesi forniti che sostengono la tipicità italiana delle creme Nutkao e oltre 400 i clienti ai quali l’azienda fornisce prodotti esclusivi e unici, nel rispetto delle loro esigenze e dei gusti dei consumatori locali.

La crescita negli Stati Uniti con il polo produttivo di Battleboro nel Nord Carolina e la decisione nel 2018 di acquisire uno stabilimento in Ghana per la lavorazione della fava di cacao, rappresentano un caso di eccellenza di controllo della filiera: dalle materie prime naturali controllate a un processo di produzione “gentile”, privo di additivazioni e sicuro da un punto di vista industriale, per mantenere inalterate le qualità organolettiche e, al contempo, assicurare un prodotto alimentare igienicamente perfetto.

Oggi il gruppo Nutkao, con l’ingresso delle neo-acquisite Boerinneke e Antichi Sapori dell’Etna, può contare su un fatturato complessivo che supera i 250 milioni di euro e una rete distributiva sempre più capillare e radicata in ciascun paese dove è presente.

Ultime Notizie