CIMBALI M2
mercoledì 12 Giugno 2024
CIMBALI M2

NKG Bero Italia, porte aperte su tutte le origini importate dai varî Paesi del Centro America

Nel mese di febbraio il focus era incentrato sull’Africa con Uberto Marchesi (responsabile dell’origine) che, durante l’incontro con i torrefattori presenti, aveva analizzato ed esposto tutti gli aspetti legati ai caffè del continente africano. Donato Pensa, in questa occasione, si è concentrato sul Centro America, zona della quale è responsabile, introducendo e gestendo, prima della fine dei lavori, il collegamento con il centro di produzione NKG di Becamo in Honduras. Seguiranno altri incontri, con cadenza mensile, dedicati alle differenti zone di produzione

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

GENOVA – Dell’intensa prima giornata di Porte aperte organizzata da NKG Bero Italia, riservata ai torrefattori italiani, abbiamo già riferito qui per raccontare di che cosa Federico Amicarelli, specialista di caffè sdoganati, ha detto sulla situazione attuale del caffè fornendo un mare di cifre e dati.

Il programma dell’evento organizzato dalla società genovese prevede l’approfondimento delle tematiche relative a diversi paesi caffeicoli

Nel mese di febbraio il focus era incentrato sull’Africa con Uberto Marchesi (responsabile dell’origine) che, durante l’incontro con i torrefattori presenti, aveva analizzato ed esposto tutti gli aspetti legati ai caffè del continente africano.

E da adesso, ogni mese un nuovo appuntamento affronterà i focus relativi alle altre zone di produzione lungo la fascia tra i due Tropici.

Donato Pensa, in questa occasione, si è concentrato sul Centro America, zona della quale è responsabile, introducendo e gestendo, prima della fine dei lavori, il collegamento con il centro di produzione NKG di Becamo in Honduras.

donato pensa
Donato Pensa, trader e responsabile origine (immagine concessa)

Nell’occasione del secondo incontro, cui ne seguiranno altri, Pensa ha introdotto gli addetti ai lavori nel capitolo Centro America con una valanga di informazioni. Tabelle ed elaborazioni con grafici per mostrare l’andamento della produzione di ciascun Paese e la quota di caffè esportato in Italia.

Il viaggio tra le tabelle parte dal Costa Rica

Il caffè spiegato in dettaglio è quello che NKG Bero importa dal caricatore Ceca. Stiamo parlando dell’SHB San Rafael RZ Tarrazù, dal nome delle maestose montagna sud di San Josè: una delle regioni più famose del mondo del caffè. I cupper internazionali, ma avremo modo di assaggiarlo, hanno riconosciuto questo San Rafael RZ Tarrazù come il miglior caffè di questa regione iconica.

Sempre dal Costa Rica arriva il caffè Hacienda San Anselmo. Sempre caricato da Ceca, esportatore e società del Gruppo Neumann, questo caffè proviene dalla Regione di Turrialba che è circondata da maestosi vulcani, ha un’eredità aborigena e siti archeologici. “Il suolo ricco e le precipitazioni elevate – spiega Pensa -, siamo ad una quota tra i 1.000 e i 1.400 metri, permettono una fioritura precoce e diffusa”.

Si passa poi all’esame della produzione dell’Honduras e alla descrizione del primo caffè, l’SHG La Flor

Si tratta di un prodotto che arriva da regioni con una lunga tradizione caffeicola come Comayagua, Lempira, Ocotepeque e Copan. “Questo caffè è selezionato direttamente in origine dai nostri colleghi ed ha un massimo di 12 difetti, non primari – spiega Pensa -. Il periodo di raccolta va da gennaio ad aprile, mentre il prodotto finito viene imbarcato da gennaio a giugno.

Restando in Honduras si passa poi al previsto collegamento video con lo stabilimento di esportazione di Becamo di San Pedro Sula che fa parte di NKG: Pensa gioca in casa. Dall’altra parte del maxischermo Paul Stainvort (trader), Wendy Calix (responsabile del Trading Desk) e Marcela Maria Zelaya Romero (responsabile marketing) che per tutta la durata del collegamento girerà lo sconfinato stabilimento di lavorazione del caffè con una telecamera per farci vedere come si processa la materia prima dopo il raccolto e prima della spedizione.

Ad un certo punto mostra anche l’ingresso dell’impianto con la scritta Becamo e il marchio NKG per eliminare i dubbi di chi pensava che tutto fosse ambientato in uno studio più vicino e non in Honduras

No, le immagini arrivavano proprio dall’Honduras, da dove arriva il caffè Fancy SHG San Andres Especial. San Andres che è un piccolo comune del dipartimento di Lempira situato sul “Pico Congolòn” a circa 1.650 metri sul livello del mare. Il processo del caffè è tradizionale lavato e l’essicatura totalmente al patio per rende il caffè incomparabile per dolcezza e aromaticità. Poi Pensa precisa: “I difetti primari sono al massimo 8 e il crivello è un 16 up. La varietà botanica IHcafe 90, Catuai, Caturra e Lempira”. Il periodo di imbarco? Da febbraio a giugno.

becamo
Lo stabilimento di esportazione
di Becamo di San Pedro Sula (immagine concessa)

L’enorme stabilimento riserva sorprese. Per esempio 12 essicatori verticali perché molto caffè arriva umido. Non però il San Andres che proprio nel logo ha un coltivatore che sparge chicchi sul suo patio.

“In 32 ore di raffreddamento lento – spiega Paul – l’umidità dei chicchi scende dal 45% all’11/12% che è quanto serve per la spedizione oltre mare. Molta attenzione nello stabilimento ai residui di glifosato sul caffè, un erbicida usato dai coltivatori, che gli Stati Uniti ammettono in percentuale maggiore rispetto all’Europa. Se il produttore è certificato biologico i controlli non servirebbero, ma vengono effettuati ugualmente soprattutto per non contaminare partite differenti.”

Paul continua: “E, per evitare l’errore umano nei controlli, si ricorre anche al QR code. Viste all’opera, e in diretta, una crivellatrice che lavora con feritoie di dimensione progressiva e tavole densimetriche che lavorano per gravità. Questo processo seleziona ogni chicco perché i chicchi più leggeri hanno difetti mentre quelli senza imperfezioni sono più densi e pesanti. A parte queste macchine per la verifica dei chicchi, in grado di trattare 5.000 sacchi al giorno, ha suscitato sorpresa in molti lo sterminato tavolo del laboratorio assaggi con 600 tazze pronte ogni giorno per le prove alla brasiliana delle differenti partite”.

Pensa conclude: “Infine, tre caffè messicani tutti caricati dall’esportatore esclusivo NKG Exportadora De Café California. Il primo è un Altura superior SHG Zafiro che è coltivato nella Regione del Chiapas sulla Sierra Madre ad un’altitudine tra i 1.200 e i 1.400 metri.” “È caffè aromatico, corposo, dolce e ben equilibrato della varietà botanica Caturra, Catui e Borbon/Tipica, lavato, raccolto da gennaio ad aprile, imbarcato da febbraio a settembre”.

E ancora Altura HG Turquesa e robusta lavato Agata Romex. Nel primo caso di tratta di un Arabica con le varietà botaniche Borbon Caturra, Tipica e Catuaì, lavato. “Viene raccolto da novembre/dicembre a febbraio e spedito da dicembre/gennaio a ottobre. Il nome? Dalla magnificenza dei colori delle case coloniali di San Cristobal de las Casas (patrimonio dell’umanità), in contrasto con l’azzurro del cielo, siamo stati ispirati per il nostro Turquesa.

E aggiunge: “Questo Arabica viene coltivato da piccoli produttori, spesso discendenti diretti delle famiglie indigene, che lo piantano, raccolgono e preparano completamente a mano”.

Chiude la carrellata un Robusta lavato: “È coltivato da Don Antonio Luttmann nell’azienda agricola Alianza che si trova nella zona di Soconusco del Chiapas, più esattamente Cacahoachan. Come terza generazione di produttori di caffè, la famiglia Luttmann ha tecnologizzato e migliorato la lavorazione per creare l’Agata. Questo caffè viene raccolto tra novembre e febbraio, viene rigorosamente essiccato sul patio e, dopo la lavorazione, viene esportato normalmente lungo tutto il corso dell’anno.

Scheda sintetica di NKG Bero Italia: fatturato 220 milioni

NKG Bero Italia, fondata nel 1965, è la società leader nel mercato italiano del caffè verde.
Grazie alla propria organizzazione e alla presenza diretta in tutti i principali Paesi produttori, la società è in grado di soddisfare appieno le esigenze della torrefazione di qualsiasi dimensione: dalla grande industria fino alla micro-roastery.

Nel 2022 il fatturato è stato di circa 260 milioni.

NKG Bero Italia
Il logo NKG Bero Italia

La scheda sintetica di Neumann Kaffee Gruppe

Neumann Kaffee Gruppe (NKG), gruppo al quale appartiene NKG Bero Italia, è il primo gruppo al mondo nel settore del caffè verde con attività che coprono tutta la filiera, dalla produzione agricola fino alla distribuzione all’industria.

NKG
Il logo NKG Bero Italia
CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie