Home Bar Caffetteria L’Unive...

L’Università del caffè illy ha laureato a Trieste sedici nuovi Maestri dell’espresso junior

Per approdare alla finale di Trieste, l’allievo dell’Artusi, già protagonista di numerose competizioni di caffetteria di rilevanza internazionale, ha dovuto superare un test preselettivo iniziale

maestri dell'espresso junior
Il logo di maestri dell'espresso junior

TRIESTE – L’Università del caffè illy ha laureato sedici nuovi Maestri del caffè junior. Sì perché si è svolta nel capoluogo giuliano la finale del concorso organizzato e promosso da illyCaffè e dal Gruppo Cimbali anche attraverso la Mumac Academy, che è giunto così alla sua conclusione. Sono ventisei gli anni nei quali le due aziende selezionano i migliori “ Maestri dell’Espresso Junior ” su tutto il territorio nazionale. Quest’anno hanno aderito all’iniziative 65 Istituti professionali pubblici. In rappresentanza di tutta Italia, da Abano Teme (Padova) a Brindisi, da Lecce e Palermo a Darfo Boario Terme (Brescia).

Nell’edizione di lunedì cronaca e immagini della finale.

E’ stato un processo lungo, che si è svolto attraverso fasi progressive da settembre a marzo. Sono stati infatti 365 i candidati provenienti da circa settanta istituti alberghieri italiani.

La selezione si è conclusa con la candidatura alla fase finale del concorso più importante nel mondo della caffetteria riservato ai giovani, di sedici giovani professionisti della tazzina. Allievi delle classi quarte del settore sala-bar e vendita. Quindi stiamo parlando di giovani attorno ai 17 anni. Tra i quali sei ragazze, che sono le più agguerrite.

Nella prova finale i 16 concorrenti rimasti in lizza dopo le selezioni tra 65 istituti di tutta Italia hanno dovuto anche dimostrare a un’apposita giuria di giornalisti eccellenti doti di comunicazione espresse nella relazione con il cliente.

Una fase dei preliminari della finale del concorche si sono svolti all'Università del caffè illy di Trieste
Una fase dei preliminari della finale del concorso che si sono svolti all’Università del caffè illy di Trieste

Ma gli alunni dovranno anche llustrare le caratteristiche dell’attrezzatura a loro disposizione e del prodotto in fase di preparazione.

La gara finale era strutturata in quattro successive fasi ad eliminazione diretta. Nel corso delle quali gli allievi hanno dovuto verificare lo stato di funzionamento dell’attrezzatura, poi settare la macinatura corretta; compattare il prodotto, predisporre il servizio.

Infine, preparare due caffè espresso. Di cui uno in tazza e uno in un bicchiere e due cappuccini entrambi in tazza.

Sull’argomento, sul quale torneremo lunedì, vi proponiamo la notizia dal sito forlitoday.it, che si è interessato di riportare questo importante evento per le nuove promesse del mondo bar e caffetterie, quelle dell’Istituto Artusi di Forlimpopoli.

Maestri dell’espresso junior: fase finale

Tra l’élite degli alunni più meritevoli, che venerdì si sfideranno a Trieste nella sede dell’Università del Caffè Illy, c’è anche Riccardo Dalmo; classe 4^C dell’Istituto Alberghiero “Pellegrino Artusi” di Forlimpopoli. Accompagnato dal proprio docente e coach Matteo Maltoni.

Gli obiettivi

Una fase dei preliminari della finale del concorso che si sono svolti all'Università del caffè illy di Trieste
Una fase dei preliminari della finale del concorso che si sono svolti all’Università del caffè illy di Trieste

“La novità e la forza di questa competizione stanno nell’obiettivo dell’iniziativa. – ci tiene a precisare Maltoni. – Che non è solo quello di integrare la formazione specifica sulla preparazione dell’espresso e del cappuccino prevista nei programmi scolastici;

ma anche quello di riservare una formazione approfondita dedicata ai docenti che tornano sui banchi di scuola. Stimolati ad una formazione e un aggiornamento continui sul mondo della caffè e della degustazione.

Per questo, la manifestazione rappresenta un esempio positivo di collaborazione tra scuola pubblica e industria. In cui due aziende leader nel loro settore mettono a disposizione le proprie esperienze e le proprie risorse.

Una fase dei preliminari della finale del concorso che si sono svolti all'Università del caffè illy di Trieste
Una fase dei preliminari della finale del concorso che si sono svolti all’Università del caffè illy di Trieste

Ovviamente per stimolare e incoraggiare gli allievi degli Istituti Alberghieri a diventare professionisti del settore. Questo, attraverso borse di studio destinate ai più meritevoli”.

Il processo di selezione

Per approdare alla finale di Trieste, l’allievo dell’Artusi, ha dovuto quindi superare un test preselettivo iniziale; seguito poi da una successiva fase preliminare di qualificazione. Durante la quale il candidato ha realizzato anche un filmato amatoriale della durata di 4 minuti.

In questo lasso di tempo, sotto la regia del docente, ha quindi simulato la ricezione di una comanda. Oltre che lo svolgimento di un servizio legato alla realizzazione di un espresso e di un cappuccino.

Dimostrare una profonda conoscenza del prodotto

 

I premi

Infine, ai due vincitori ammessi alla finale verrà richiesto di effettuare un’analisi degustativa, Questa verterà nel riconoscimento di quattro tipi di caffè.

Ai fini di verificare la conoscenza e le attitudini sensoriali degli alunni oltre le nozioni scolastiche della materia trattata. I due vincitori si aggiudicheranno uno stage da svolgere al Mumac Academy (Gruppo Cimbali);

o da scegliere tra l’offerta formativa dell’Università del Caffè (all’illycaffè) rispettivamente del valore di 1.250 e di 1.000 euro.

Inoltre, saranno premiati anche i due istituti di appartenenza degli allievi vincitori che riceveranno ciascuno 60 chili di caffè tostato in grani. Oltre che una delle attrezzature a scelta tra una macchina espresso o tre macinadosatori.