Home Formazione illy-La Cimba...

illy-La Cimbali: a Maestri dell’espresso junior c’è anche l’alberghiero Padre Pio

I sedici concorrenti della finale di Maestri dell'espresso junior 2018 disputatta a Trieste presso l'Università del caffè illy
I 16 concorrenti della finale 2018 disputata a Trieste presso l'Università del caffè illy

MILANO – Per il secondo anno consecutivo, il Palazzo degli Studi “Padre Pio” di Orta Nova (Foggia) prenderà parte al concorso nazionale “Maestri dell’espresso Junior” promosso da illy e La Cimbali. Gli studenti dalla classe IV dell’Indirizzo Alberghiero, sono alle prese dallo scorso 6 novembre con le fasi selettive per accedere alla finale, che si terrà a Milano il prossimo maggio 2019.

Maestri dell’Espresso, nato nel 1992

E’ un concorso a premi promosso con l’obiettivo di integrare i programmi formativi dedicati alla caffetteria degli Istituti Professionali Alberghieri e della Ristorazione di tutta Italia.

Anche una selezione online

La stessa iniziativa prevede una selezione online rivolta ai ragazzi, i quali dovranno prepararsi su una serie di argomenti relativi alla storia del caffè. Oltre che sulle tipologie esistenti e alle modalità di preparazione.

Il progetto, per la scuola paritaria ortese, è interamente seguito e curato dalla professoressa Stella Mitoli. La docente di sala e vendita presso il Palazzo degli Studi “Padre Pio”. In collaborazione anche col professor Lucio Colia, entrambi reduci dell’edizione dello scorso anno.

Una grandissima opportunità

Afferma Mitoli. “Penso sia una bellissima iniziativa e una grandissima opportunità. Perché i ragazzi per la prima volta vengono messi a contatto con il mondo del caffè e vengono chiamati a confrontarsi con la lavorazione di prodotti pregiati. Il che non è assolutamente facile. Il caffè ha tanti rituali e particolarità da tenere presenti, quasi quante ne ha il vino e queste iniziative servono a conoscere meglio questo mondo”.

Dopo la prova online ci sarà la prova pratica attraverso l’area laboratoriale

La stessa professoressa ha chiarito le enormi opportunità che un indirizzo di studi come quello alberghiero possa offrire ai ragazzi qualora questi decidano di affrontare il percorso di studi con amore, passione e soprattutto costanza. Sono tante le capacità da apprendere che un domani saranno spendibili nel mondo del lavoro, “l’importante è che gli studenti le sappiano sfruttare al meglio” – ha spiegato Mitoli.

Positiva l’esperienza dell’anno scorso

La scorsa edizione del concorso si è conclusa con la classificazione all’ottavo posto su scala nazionale della stessa delegazione dell’Istituto Padre Pio. Nonostante non ci sia stata una vittoria da parte degli stessi ragazzi, è stato comunque indiscutibile il bilancio positivo dell’esperienza. Da qui la decisione di rilanciare la medesima proposta.

Al termine del concorso verrà rilasciato un attestato

Sia per i ragazzi partecipanti, sia per gli insegnanti. Il vincitore parteciperà ad un corso professionale a cura di illy e La Cimbali. Parallelamente al concorso principale ci sarà anche un premio “Giuria”. La quale poi riconoscerà la migliore simulazione di una campagna marketing per un locale di ristorazione o per un bar.

Il dirigente scolastico Giuseppe Russo si è mostrato molto entusiasta dell’iniziativa quanto è vero che ha affermato: “Il nostro obiettivo è quello di uscire dal nostro territorio ma soprattutto quello di insegnare a fare; e questo può avvenire attraverso il confronto con le altre scuole su scala nazionale”.