Un caffè a plastica zero negli uffici della Ino di Brusaporto: eliminati 11.000 bicchierini

BRUSAPORTO (Bergamo) – In un ufficio di quindici persone dove il caffè fa parte della quotidianità tra pause e momenti di scambi, mediamente ogni giorno, vengono utilizzati 50 bicchierini e palettine di plastica. Un conto che, moltiplicato per 365 giorni, arriva a totalizzare il numero impressionante di undicimila. In termini ambientali, un fatto allarmante: parliamo di una piccola realtà aziendale. Cosa accade se questo lo riportiamo su scala globale? La soluzione passa dalle azioni individuali, che poi andranno a sommarsi creando un circolo virtuoso. La sostenibilità, così come invita il creatore del video, dipendente dell’azienda di climatizzazione in provincia di Bergamo, è qualcosa di cui tutti possiamo occuparci. Ecco, la proposta di questo piccola azienda che ha deciso di modificare la macchinetta del caffè a disposizione dei dipendenti. In modo da poter eliminare il consumo spropositato della plastica.

Macchinetta del caffè rivoluziona l’ufficio di Ino Impianti

Per essere più green non serve fare troppi giri di parole: oltre la filosofia del rispetto per l’ambiente, ci vuole un po’ di pratica. A questo punto si inserisce l’intuizione dei lavoratori di Brusaporto di Ino Impianti. I quali hanno chiesto di cambiare il meccanismo automatico di somministrazione della loro macchinetta del caffè.

In questo modo, ora possono disporre sotto il beccuccio erogarotore ciascuno la propria tazza. Liberandosi dalla “dittatura” dei bicchierini di plastica. Via libera anche ai cucchiaini e addio alle palette.

Una macchinetta del caffè che permette una pausa personalizzata

Non solo ecologico, ma anche una scelta di stile. I dipendenti di questa piccola azienda potranno finalmente godersi il rito del caffè senza sensi di colpa. E stringendo ognuno la sua bella tazza personale, scelta in base ai propri gusti. Un doppio modo di esprimere il proprio carattere.

Noi abbiamo risparmiato 11000 bicchieri di plastica in un anno con questa semplice soluzione.Se vi sembra una buona idea condividete, proponetela alle aziende in cui lavorate o, se siete imprenditori, fatelo.Tutti possiamo fare qualcosa per il futuro e, anzi, l’unico modo per salvareIl futuro è che tutti facciamoQualcosa.

Posted by Inoimpianti.it – Climatizzazione & Ristrutturazione on Friday, August 30, 2019