venerdì 12 Agosto 2022

Per una ricerca di scienziati inglesi anche 25 caffè al giorno farebbero bene!

Da leggere

MILANO – Oggi il caffè è per molte persone quasi la bevanda principale. Tantissimi, la maggioranza, iniziano la mattinata con il caffè. Così il numero di caffetterie e i locali che offrono di gustare un drink profumato anche nella città più piccola è incalcolabile. Alcune persone bevono 2 o anche 3 tazze di caffè al giorno. Ma un gruppo di ricercatori del Regno Unito ha recentemente riferito che anche 25 tazze di caffè al giorno non recano molto danno. Come sono arrivati ​​a questa conclusione? Vediamo come stanno le cose.

Il caffè è dannoso?

Innanzitutto, vediamo cos’è il caffè pericoloso. A rigor di termini, non è la bevanda stessa a essere pericolosa, ma la caffeina in essa contenuta, che ha un effetto tonico sul sistema nervoso centrale e influisce anche sul funzionamento del cuore. Quando la caffeina entra nel flusso sanguigno, il cuore inizia a lavorare più velocemente.

La caffeina influenza moltissimi distretti dell’organismo, i vasi del cuore, i muscoli o i reni. Questi ultimi si rilasciano, fornendo così un effetto “rilassante”. D’altra parte, la caffeina provoca una scarica di adrenalina nel flusso sanguigno e questo contribuisce al restringimento dei vasi sanguigni e ad un aumento della pressione.

Pertanto, quando la caffeina entra nel flusso sanguigno, si verifica una sorta di carica. Ciò è particolarmente pericoloso in presenza di malattie vascolari e cardiache. Ma gli esperti del Regno Unito non la pensano così.

Quanti espressi puoi bere al giorno?

Durante una conferenza scientifica tenuta in Gran Bretagna e organizzata dalla Società Cardiovascolare di Manchester, un gruppo di scienziati della prestigiosa Queen Mary University di Londra ha fatto una presentazione di studi specifici sull’assunzione del caffè.

Secondo il loro rapporto, risultato di uno studio su larga scala, si è scoperto che i partecipanti all’esperimento, che bevevano fino a 25 tazze di caffè al giorno, non avevano deviazioni nel loro stato di salute rispetto a quelli che non lo facevano.

Per ottenere questo risultato gli scienziati hanno reclutato 8.412 persone provenienti da diverse parti del Regno Unito e le hanno divise in 3 gruppi.

Il primo gruppo era formato da coloro che bevevano meno di una tazza di caffè al giorno.

Il secondo è da coloro che bevevano da una a tre tazze al giorno.

E il terzo è da coloro che bevevono più di tre tazze di caffè al giorno.

E qui scatta l’affermazione forte. Perché alcune persone in quest’ultimo gruppo hanno bevuto fino a 25 tazze al giorno, sebbene il numero medio di tazze per persona in questo gruppo fosse di cinque.

Tutti i partecipanti all’ultimo studio erano sottoposti a risonanza magnetica (Rmn) del cuore e dei vasi sanguigni. Lo studio ha anche tenuto conto di fattori quali l’età, il peso e se una persona fuma o meno.

Il risultato sotto certi aspetti sorprendente è che ricercatori hanno scoperto che anche coloro che bevevano fino a 25 tazze di caffè al giorno non presentavano segni qualitativi di danno al sistema cardiovascolare rispetto alle persone del primo gruppo che praticamente non assumono il caffè.

“Non siamo riusciti a identificare un nesso causale tra la lesione del cuore e dei vasi sanguigni e bere caffè. Naturalmente, gli effetti dannosi di enormi dosi di caffeina sul corpo non possono essere esclusi, ma ci sembra ancora che le informazioni al riguardo siano notevolmente esagerate “.

Come è noto l’Efsa, l’autorità europea per la salute alimentare, ha indicati in 5/6 espressi al giorno se di puro arabica la dose giusta, in caffeina, che sicuramene non provoca danni. La nuova ricerca indica fino a 25 caffè al giorno. Di sicuro è vero, se lo hanno detto in un congresso scientifico autorevole.

E se qualcuno vuole provare…

Ultime Notizie