Home Caffè Espresso Lavazza ha ce...

Lavazza ha celebrato il 15° anniversario dei World’s 50 best Restaurants

Non un semplice evento. Ma soprattutto, la dimostrazione che un espresso di qualità e la ristorazione di lusso, possono convivere nella stessa realtà. Il colosso torinese è stato coffee sponsor dei World’s 50 Best Restaurants dal 2012. Ha sostenuto il quindicesimo anniversario della manifestazione internazionale per una giornata celebrativa dedicata all’alta gastronomia. Una manifestazione che ha riunito i 5 chef dei ristoranti nominati al primo posto nel corso dei 15 anni di storia dei World’s 50 Best Restaurants: Ferran Adrià, René Redzepi, Joan Roca, Massimo Bottura e Daniel Humm.

Lavazza 50 cuochi

BARCELLONA (Spagna) – Lavazza, coffee sponsor dei World’s 50 Best Restaurants dal 2012. Anche per questa edizione parteciperà al 15°anniversario della celebre manifestazione internazionale.

Non un semplice evento. Ma soprattutto, la dimostrazione che un espresso di qualità e la ristorazione di lusso, possono convivere nella stessa realtà.

Lavazza vola in Spagna

Lavazza si accompagna solo a cuochi di alta gamma in una giornata tutta dedicata alla gastronomia di livello. La celebrazione si è svolta il 27 giugno a Barcellona. Con la riunione dei cinque chef dei ristoranti nominati al primo posto nel corso dei 15 anni di storia dei World’s 50 Best Restaurants (FOTO in alto):

  • Ferran Adrià
  • René Redzepi
  • Joan Roca
  • Massimo Bottura
  • Daniel Humm.

Il Programma

Lavazza cuochi
I grandi cuochi posano per la foto di rito

Gli chef hanno partecipato al #50BestTalks, una discussione sullo stato dell’arte e il futuro della cucina mondiale. Poi si è andati avanti con un pranzo curato dallo stesso Ferran Adrià. Servito al Ristorante Bravo24 presso l’hotel W Barcelona.

La manifestazione ha goduto della presenza di altri importanti nomi della classifica dei World’s 50 Best Restaurants. Tutti i presenti hanno potuto degustare l’esclusiva esperienza dell’Espresso di un’azienda vicina al mondo della Top Gatronomy.

Addio al luogo comune di un pessimo caffè nei grandi ristoranti. ci pensa Lavazza.

Un marchio all’insegna dell’eccellenza

L’impegno di Lavazza è costante verso due suoi segni distintivi: eccellenza e sperimentazione nel settore del caffè.

Questi principi si rispecchiano sempre nell’alta gastronomia e nella collaborazione con i più grandi nomi di fama internazionale.

Un percorso di più di ventanni, durante il quale l’azienda si è differenziata come figura protagonista dal 1996. Quando ha deciso di lavorare assieme a Slow Food.

Un sodalizio che ha portato alla creazione di un master sul caffè all’interno dell’Università di Scienze gastronomiche di Pollenzo. Che ha trovato alla sede centrale del Training Center Lavazza, lo spazio del suo svolgimento (network creato nel 1979).

Le numerose collaborazioni con gli chef

Il posto occupato da Lavazza nella Top Gastronomy si è confermato nella collaborazione con alcuni tra i più noti chef a livello mondiale. Parliamo di Ferran Adrià, Carlo Cracco, Massimo Bottura e tanti altri.

La loro creatività culinaria abbinata, alla profonda esperienza di Lavazza, si è tradotta nelle innovative interpretazioni del caffè. Non rinunciando mai all’elemento fondamentale, che resta la qualità. Tra queste sperimentazioni si distinguono le ricette visionarie di coffee design come l’èspesso (il primo caffè solido della storia creato da Ferran Adrià); coffee lens (lenti al caffè firmate da Carlo Cracco), e Come to Italy with Me (una reinterpretazione salata al caffè delle granita Siciliana realizzata da Massimo Bottura).

Un momento della manifestazione di Barcellona