Home Bar Caffetteria L’alber...

L’alberghiero di Roccaraso premia i maestri dell’espresso e del cappuccino

Roccaraso Foto di gruppo al termine della giornata di gara
Foto di gruppo al termine della giornata di gara

ROCCARASO (L’Aquila) – L’Istituto alberghiero di Roccaraso ha ospitato l’ottava edizione del concorso “Maestro dell’espresso e del cappuccino”. Promossa e curata dall’Ipsseoa “De Panfilis”, l’iniziativa si è svolta con il patrocinio dalla Mokambo. Finalità del concorso, che ha visto impegnati gli alunni delle classi seconde e terze, è quella di promuovere la conoscenza da parte degli studenti del mondo della caffetteria.

In modo da stimolare la motivazione e la passione verso la costruzione di competenze spendibili nel mondo del lavoro.

La cronaca della giornata

I saluti introduttivi sono stati affidati ad Antonio Corvini, capo Barman Aibes-Abruzzo/Molise. Quindi spazio agli studenti, guidati dai docenti di laboratorio di sala e vendita, Giorgio Aprea e Cesidio Bucci, che si sono cimentati nella preparazione di un espresso e di un cappuccino.

Water + more
BLASER TRADING

La competizione, dopo una dura selezione avvenuta in più fasi, ha visto la partecipazione di venti studenti che hanno gareggiato con serietà ed impegno.

Il verdetto della giuria, composta da Davide Di Nisio, Parente Emanuela, Filippo Biagini, Matteo Aquilio, è stato il seguente: primo posto per Daniele Rossi (classe 2° A); secondo per Deborah Santucci; terzo Bruno Bertone e quarto Danilo Parenzan, tutti della classe terza A sala.

Questi studenti parteciperanno alla XVIII edizione del “Mokambo Festival”, in programma in marzo, a Pescara, durante la fiera Saral-food.

Nel pomeriggio il master Aibes

La giornata è proseguita, nel pomeriggio, con il master “La grande storia del bar italiano: vicende, aneddoti, curiosità e ricette dei grandi barmen Aibes”, a cura del capo barman Lazio/Umbria, Domenico Maura.

Hanno partecipato numerosi esponenti dell’Associazione italiana barman e sostenitori: il consigliere nazionale Capo barman Luciano Mammarella; il Fiduciario Abruzzo/Molise, Claudio Di Nicola, e il Fiduciario Lazio/Umbria, Arterio Fortuna.

L’occasione ha portato anche alla firma di un protocollo d’intesa, unico a livello nazionale, tra Aibes e l’Istituzione scolastica. Un patto che segna rafforza la collaborazione e l’apertura della scuola verso l’associazione e le sue iniziative e dell’associazione verso la scuola. Con organizzazione di attività di formazione e corsi di specializzazione settoriale e dotazione di prodotti e attrezzature.

“Ossigeno per i nostri ragazzi”

“Iniziative come questa, anche di un solo giorno, rafforzate poi e formalizzate da impegni presi per il futuro, come il protocollo d’intesa firmato con Aibes”, ha detto il dirigente scolastico, Pino De Stavola.

“Sono ossigeno per i nostri ragazzi e occasioni preziose che rafforzano il percorso perseguito da tutto il personale della scuola di fare del DePanfili un laboratorio continuo per la promozione della formazione culturale e della professionalità dei nostri studenti”.