mercoledì 28 Febbraio 2024
  • CIMBALI M2

La ruota dei sapori del caffè: 86 aromi per descrivere la miscela

Si va dalla cannella alla nocciola, dal cioccolato fondente al miele al lampone, passando per rosa e gelsomino. Ma anche pesca e arancia, lime e camomilla per sprofondare su fenolico, petrolio, legno, cenere e stantio

Da leggere

Dalla Corte
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

Ogni chicco sfoggia un corredo di aromi unico e distintivo. La ruota dei sapori del caffè, pubblicata per la prima volta nel 1995 dalla Specialty Coffee Association of America (Scaa) e aggiornata nel 2016 in collaborazione con World Coffee Research (Wcr), è lo strumento utilizzato nelle sessioni di assaggio professionali, sorta di degustazioni di caffè, per descrivere le note aromatiche espresse da un particolare chicco. Leggiamo di seguito la prima parte dell’articolo pubblicato sul portale Linkiesta.

La ruota dei sapori del caffè

MILANO – Immaginate di entrare in un ristorante e chiedere un vino, uno qualsiasi. Proprio come facciamo quando entriamo al bar la mattina chiedendo un caffè. Non è la stessa cosa, direte. Eppure se pensate che un vino sia più complesso di un caffè sappiate che, proprio come il vino, il caffè contiene oltre un migliaio di composti aromatici. Un po’ meno persistenti e identificabili di quelli del più blasonato compagno di bevute, ma sono tutti lì: miele, gelsomino, frutta gialla e lampone, nocciola e cioccolato.

La San Marco Leva Luxury Multiboiler

La complessità delle nuances che può assumere la bevanda tratta da un chicco di caffè è espressa visivamente nella Coffee Taster’s Flavor Wheel, la ruota dei sapori che vi sarà forse capitato di vedere in qualche caffetteria, esposta anche perché è un oggetto esteticamente piacevole. Ma è anche assai utile. Pubblicata per la prima volta nel 1995 dalla Specialty Coffee Association of America (Scaa) e aggiornata nel 2016 in collaborazione con World Coffee Research (Wcr) è lo strumento utilizzato nelle sessioni di assaggio professionali, sorta di degustazioni di caffè, per descrivere le note aromatiche espresse da un particolare chicco.

Presenta 86 spicchi di colori diversi, ognuno dei quali rappresenta un aroma. Alcuni di questi ci stupiscono: assocereste a primo acchito pompelmo, whisky o pisello al caffè?
Gli aromi occupano la parte esterna della ruota e sono suddivisi in 16 categorie e 9 gruppi base (fruttati, floreali, dolci, frutta secca/cacao, vegetali, tostati e fermentati), andando sempre più nello specifico man mano che ci si allontana dal centro.

Triestespresso

Si va dalla cannella alla nocciola, dal cioccolato fondente al miele al lampone, passando per rosa e gelsomino. Ma anche pesca e arancia, lime e camomilla per sprofondare su fenolico, petrolio, legno, cenere e stantio.

Per leggere la notizia completa basta cliccare qui

CIMBALI M2
  • LF Repa
  • Quamar
  • TME Cialdy Evo

Ultime Notizie

  • Water and more
  • IMF
Carte Dozio
Mumac