Johannes Epping e Mathias Kaps : “Così applichiamo la Csr a ogni tazzina di caffè”

Meet the farmer: CSR applied to a cup of coffee, the socially responsible coffee – Johannes Epping, and Mathias Kaps, Starkmacher – Mantano Project

TRIESTE –  Il 26 ottobre è stata la giornata del Triestespresso Campus edizione 2018 dedicata alla CSR – Corporate Social responsability – applicata al settore industriale del caffè. Johannes Epping e Mathias Kaps sono stati invitati nell’area Meet2Learn a condividere l’esperienza maturata in Germania, a Mannheim dalla micro roastery Agáta di Johannes Epping e della ong Starkmacher di Mathias Kaps.

L’argomento centrale della presentazione è stato il coffee farmer e di come la filiera di produzione del caffè deve essere socialmente responsabile.

Meet the Farmer è stato un evento fortemente voluto dal direttore artistico del Triestespresso Campus, Andrej Godina – caffesperto, con il quale si è voluto sensibilizzare l’operatore di settore alla sostenibilità di filiera. Che deve essere esercitata sull’intera catena di produzione. A partire innanzitutto dal farmer.

FOODNESS
CARTE DOZIO

Il Progetto Mantano

La presentazione di Kaps e Epping è stata così incentrata sul progetto Mantano, ovvero un’esperienza di CSR applicata a una tazza di caffè. Cioè un modello di caffè socialmente responsabile.

In qualità di partner del progetto, la micro roastery Agáta roastery e la ong Starkmacher hanno iniziato ad esplorare le possibilità di creazione e di sviluppo di un mercato del caffè responsabile. Lo scopo: lanciare progetti innovativi per sviluppare il potenziale di modelli di business integrati.

Il progetto Mantano vuole invece sostenere un modello economico inclusivo dove tutti gli anelli della catena del valore sono socialmente interconnessi e legati l’uno all’altro. Con l’obiettivo di portare in tazza un caffè giusto, equo, socialmente responsabile e buono.

Per realizzare questa visione uno dei principi cardine del progetto è quello di offrire al mercato prodotti di qualità assieme a un fitto network di partner forti che condividono la visione sociale del progetto.

La relazione ha anche affrontato il tema della definizione di che cosa significhi realmente “responsabilità sociale”. E di come le idee legate a questa definizione possano essere messe in pratica.

Andrej Godina, direttore artistico di Triestespresso Campus:

“La giornata del 26 ottobre per me ha rappresentato al Triestespresso Expo un tassello importante di sensibilizzazione dell’operatore del settore sul tema della responsabilità sociale. Con il D.lgs. 30 dicembre 2016, n. 254 l’Italia ha recepito la Direttiva europea relativa alla comunicazione di informazioni di carattere non finanziario e di informazioni sulla diversità da parte di talune imprese e di taluni gruppi di grandi dimensioni (Direttiva “CSR” 2014/95/UE).

Questa direttiva invita fortemente tutti gli operatori a confrontarsi con un tema di assoluta attualità che coinvolge, nel settore del caffè e nei paesi di origine del caffè, milioni di famiglie.

Credo che oggi, nella nostra società post moderna, non sia più possibile comprare una tazzina di caffè al bar senza tener conto della responsabilità sociale di cui noi siamo direttamente responsabili. E che inizia in piantagione.

Consumare una tazzina di caffè non espresso non può produrre povertà dall’altra parte del mondo, in un piccolo villaggio di montagna di un farmer che produce i chicchi di caffè. Credo che il progetto Mantano possa essere la chiave di lettura necessaria affinché ciascuno di noi possa essere più socialmente responsabile.”

Agáta Roastery, la torrefazione responsabile

Johannes Epping è fondatore e ceo di Agáta Roastery a Mannheim, in Germania. Con sua moglie Elisabetta Epping-Rossi e un team di professionisti del caffè ha fondato una micro roastery, che vuole essere luogo di incontro, esperienza sensoriale e diffusione della cultura del caffè di qualità nei confronti del completo ecosistema che la circonda.

Particolarmente importante per la micro roastery è il ruolo della produzione responsabile del caffè in tutti gli anelli della catena di produzione. Che coinvolgono in primis l’agricoltore e arriva alla fine fino al consumatore.

Mathias Kaps ha ottenuto il “O-level teaching diploma”, è professore di matematica e religione, da oltre 30 anni svolge un’intensa attività nel campo del lavoro giovanile su base volontaria, è responsabile di numerosi progetti giovanili e educativi, ha un’esperienza ampia su progetti di larga scala a livello internazionale rivolti a giovani.

Il suo lavoro è prettamente incentrato su alcuni temi chiave: edificazione della pace, dialogo interreligioso / interculturale, educazione contro la violenza. La sua esperienza lavorativa con la NGO Starkmacher è legata soprattutto alla gestione di progetti co-finanziati dall’UE.

www.youtube.com/watch?v=oS_rf3i6Nes

agata-kaffee.de

starkmacher.eu

agata-kaffee.de/pages/mantano-project

umamiarea.com/contents/meet2learn