mercoledì 29 Maggio 2024
  • CIMBALI M2

Il caffè allunga la vita: in Corea due minatori imprigionati sotto terra sopravvivono per 9 giorni grazie alla versione solubile

I soccorritori hanno dichiarato che i minatori sono rimasti sottoterra per 221 ore e sono ricoverati in ospedale, anche se le loro condizioni di salute sono stabili. I due si nutrivano del caffè istantaneo in polvere che avevano portato con sé per andare al lavoro

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

Il caffè allunga la vita. Sì perché due minatori intrappolati in una miniera di zinco per più di nove giorni sono stati ritrovati e messi in salvo. Per sopravvivere, i minatori si sono nutriti del caffè istantaneo in polvere che avevano portato con sé per andare al lavoro e bevevano l’acqua che cadeva dalle pareti del pozzo.

Miracolo in Corea del Sud

BONGHWA (Corea del Sud) – Il caffè allunga la vita. Lo dimostrano tantissime ricerche scientifiche che pubblichiamo. Ma ora una vicenda drammatica rende l’evidenza ancora più clamorosa. Sì perché due minatori intrappolati per più di nove giorni in una miniera di zinco e che era crollata nella Corea del Sud orientale sono stati ritrovati e salvati vivi all’alba di sabato 5 novembre.

Triestespresso

I due minatori, erano rimasti intrappolati in un pozzo verticale a circa 190 metri di profondità, per un enorme crollo di materiale terroso e rocce, in una miniera di zinco nella contea di Bonghwa, 244 chilometri a sud-est di Seul, da quando la miniera è crollata il 26 ottobre, sono stati finalmente ritrovati e salvati. Lo riferisce l’agenzia di stampa ufficiale Yonhap.

I soccorritori hanno raccontato ai media locali sudcoreani che i minatori, rintracciati all’alba, sono definitivamente emersi dalle viscere della terra alle 11 (ora locale) dopo essere rimasti al buio per quasi 221 ore. Subito sono stati ricoverati in ospedale, anche se le loro condizioni di salute restano normali.

Giovedì i soccorritori avevano iniziato a cercare i lavoratori della miniera praticando un foro e inserendo uno speciale endoscopio nel tentativo di raggiungere il punto in cui i due uomini erano intrappolati. Lo racconta l’agenzia agenzia di stampa sudcoreana Yonhap.

Così si sono nutriti di caffè

In una successiva conferenza stampa i soccorritori hanno raccontato che i due minatori avevano montato una tenda di plastica e acceso un fuoco nel tunnel dove erano sopravvissuti al crollo per riscaldarsi ed avere un minimo di comfort. Nel frattempo, mentre le squadre di soccorso erano all’opera febbrili, si nutrivano del caffè istantaneo in polvere che avevano portato per andare al lavoro e bevevano l’acqua che cadeva dal pozzo dopo aver finito il caffè, scrive sempre l’agenzia Yonhap.

Il presidente sudcoreano Yoon Suk Yeol ha accolto con favore la notizia, affermando che si tratta di un miracolo.

“È davvero un miracolo. Due minatori rimasti isolati in una miniera di zinco a Bonghwa sono stati salvati in modo sicuro (…) Grazie ai soccorritori dei vigili del fuoco e agli specialisti della miniera che hanno fatto del loro meglio nei giorni scorsi”, ha dichiarato sul suo account Facebook.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

Carte Dozio