Home Notizie Breaking News Il mondo del ...

Il mondo del caffè è in lutto per la scomparsa dello specialista Roberto Bossi, 60 anni, della Verwerkaf

Roberto Bossi (Verwerkaf) il giorno della laurea del figlio Andrea con la moglie
Roberto Bossi (a sinistra) il giorno della laurea del figlio Andrea con la moglie Federica

MILANO – È deceduto venerdì 22 gennaio Roberto Bossi, 60 anni, personaggio molto noto e benvoluto da tutti, amico di tantissimi torrefattori non soltanto italiani e da anni braccio destro di Pietro Terrani, titolare della Verwerkaf nota azienda di decaffeinizzazione di Noceto (Parma ).

Roberto Bossi aveva iniziato la sua attività nel mondo del caffè, tanti anni orsono, come collaboratore della appena fondata Bero Italia allora con sede a Milano, agenzia italiana della Bernard Rothfos di Amburgo (Germania), condotta all’epoca da Giancarlo Beraldi.

Data la sua profonda conoscenza di tutto quanto inerente il caffè, serietà professionale ed attaccamento al proprio lavoro, il ragionier Antonio Terrani lo scelse per coadiuvare il figlio Pietro nella fabbrica di decaffeinizzazione di Noceto.

Dopo la dipartita del signor Antonio il giovane Roberto divenne il braccio destro di Pietro Terrani.

Qualche anno fa Roberto Bossi aveva patito la comparsa di un brutto male. Di recente il peggioramento.

La direzione e la redazione di Comunicaffè sono vicini alla famiglia Bossi, alla moglie Federica e al figlio Andrea, e a tutta la Verwerkaf che perde uno stimatissimo dirigente.