venerdì 24 Maggio 2024
  • CIMBALI M2

Ferrero compie 70 anni: “Così siamo diventati i terzi produttori al mondo di dolci”

L'amministratore delegato scrive ai dipendenti: "Mercato in evoluzione, importante decidere la prossima meta"

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

In alto a destra, Giovanni Ferrero, oggi amministratore delegato, qui con il fratello Pietro scomparso nel 2011

ALBA (Cuneo) – “Cari Ferreriani, oggi è un giorno speciale: il settantesimo anniversario di Ferrero”. Inizia così la lettera che Giovanni Ferrero, amministratore delegato dell’azienda dolciaria albese, ha inviato venerdì 13 maggio ai dipendenti per festeggiare il compleanno della multinazionale della Nutella.

Triestespresso

“Abbiamo fatto davvero tanta strada, se pensiamo al primo laboratorio in centro ad Alba, dove tutto ha avuto inizio. Oggi il nostro fatturato supera i 10 miliardi di euro e ci garantisce il terzo posto nella classifica mondiale delle multinazionali nel settore dolciario del cioccolato. Vorrei celebrare questo successo con le nostre sedi e i nostri stabilimenti sparsi in tutto il mondo”.

“Oggi voglio festeggiare la nostra comunità, la nostra famiglia allargata”, dice il numero uno dell’azienda dolciaria nella sua lettera ai dipendenti, che ringrazia perché grazie a loro “siamo leader indiscussi di mercato e io vi ammiro per ciò che fate tenendo alti i nostri standard di performance e il nostro impegno verso l’eccellenza”.

Poi un passaggio sul futuro: “Nei prossimi dieci anni il nostro mercato si evolverà più rapidamente che mai e ora la cosa più importante è decidere quale sarà la nostra prossima meta”. Il finale è dedicato agli affetti più stretti: “Vorrei ringraziare – scrive Giovanni Ferrero – sia il mio caro padre Michele sia il mio indimenticabile fratello Pietro, che continuano a vegliare su di noi, oltre naturalmente a mia madre Maria Franca”.

Nata nel 1942 ad Alba come un piccolo laboratorio di pasticceria, Ferrero ha inaugurato la prima fabbrica e ha depositato il proprio atto costitutivo

il 14 maggio del 1946. La multinazionale ha chiuso il bilancio al 31 agosto scorso con un fatturato da 9,5 miliardi di euro, quasi raddoppiato rispetto ai 5,1 miliardi del 2005.

Nell’ultimo anno commerciale la multinazionale ha venduto quasi 4 milioni di quintali di Nutella, 530 mila quintali di ovetti Kinder, quasi 700 mila quintali di Rocher e 273 mila quintali di Tic Tac.

Il tutto grazie a 22 impianti produttivi sparsi nel mondo, in cui lavorano 33.219 dipendenti e 7.502 collaboratori.

Stefano Parola

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

Carte Dozio