mercoledì 22 Maggio 2024
  • CIMBALI M2

SCA Italy incorona Federico Pinna nella categoria barista: 2° posto a Matteo Pavoni e 3° a Erika Giardino

Al secondo posto si classificano Matteo Pavoni di Peacocks Coffee di Lissone e Erika Giardino

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

RIMINI – Federico Pinna, titolare dell’Urban Caffè di Treviglio è il miglior barista d’Italia: a dichiararlo vincitore una giuria di esperti, che ha sapientemente valutato i sei candidati nella categoria Barista all’interno dei campionati italiani organizzati da Sca Italy, la delegazione italiana della Specialty Coffee Association, promotore di una cultura autentica del caffè di qualità.

La gara si è svolta domenica 21 gennaio all’interno della Coffee Arena di Sigep, uno degli eventi più importanti in Europa dedicato ai professionisti del food & beverage.

Triestespresso

Ogni anno nella cornice del Sigep si svolgono i campionati italiani dopo diverse tappe di selezione sul territorio italiano che decretano i talentuosi ragazzi che accederanno al circuito delle semifinali e finali del Sigep.

Federico Pinna è stato dichiarato vincitore nella categoria Miglior barista: la sfida consisteva nel preparare, in un massimo di 15 minuti, tre categorie di bevande da servire ai quattro giudici sensoriali, nello specifico quattro espressi, quattro bevande al latte e quattro signature drinks personalizzate a base espresso.

Questo titolo permetterà a Federico di accedere ai campionati mondiali organizzati da Sca che si terranno a Busan in Corea del Sud, a Maggio 2024. Una passione indissolubile per il mondo del caffè unita alla costanza e all’impegno profusi negli anni grazie ad una formazione encomiabile: così nasce un barista d’eccellenza.

“Ogni anno durante il Sigep ci sono tantissimi ragazzi che si sfidano per vincere il titolo ed è emozionante vedere come siano preparati in maniera eccellente” commenta Davide Cobelli, national coordinator di Specialty Coffee Association Italy. “ Federico è un ragazzo giovanissimo che ci mette davvero il cuore, per offrire ai suoi clienti una vera e propria esperienza sensoriale nella tazzina: complimenti davvero a lui che porterà il nostro paese ai campionati mondiali ”.

Chi è Federico e l’emozione del titolo

Originario di Treviglio, in provincia di Bergamo, Federico, 26 anni, si è avvicinato al mondo del caffè da giovanissimo grazie al bar di famiglia e ha deciso di formarsi nel 2016 quando era ancora sui banchi di scuola: da quel momento non ha più lasciato il mondo del caffè.

Grazie a un primissimo corso base, ha potuto scoprire un mondo dai mille colori fino ad arrivare a conoscere la famiglia Bugan, insieme a Maurizio Valli e Daniele Ricci, secondo classificato nel Campionato mondiale Barista, che lo hanno seguito e preparato con forza e determinazione.

La formazione, unita alla sua grande passione per il mondo del caffè, sono state il motore per mettersi in gioco e iniziare a gareggiare ai campionati, esperienze che lo hanno fatto crescere da cui ha attinto spunti per migliorarsi costantemente ed arrivare a vincere il titolo. Oggi possiede e lavora presso l’Urban Caffè, caffetteria specialty a Treviglio, tra Milano e Bergamo.

“Prima di tutto voglio sicuramente ringraziare tutte le persone fantastiche che mi hanno aiutato in questo meraviglioso e difficile percorso, in primis i miei coach Maurizio Valli e Daniele Ricci, abbiamo fatto una crescita esponenziale partendo dalle basi tre anni fa e arrivando oggi al titolo nazionale.” commenta Federico Pinna. “La qualità non è mai casuale, è sempre il risultato di un grande sforzo e la preparazione dietro questa gara è stata davvero tantissima anche se sono stato sempre supportato da persone meravigliose. Ora vorrei girare il mondo tramandando una passione che non ha confini.”

Il secondo e terzo classificato

Al secondo posto si è classificato Matteo Pavoni proprietario, insieme al fratello Riccardo di Peacocks Coffee di Lissone (MB) e già campione 2022 per la medesima categoria. Al terzo posto Erika Giardino, originaria di Torino che ha lavorato negli anni scorsi presso l’azienda Lavazza.

matteo pavoni
Matteo Pavoni, il 2° classificato (immagine concessa)

I campionati italiani firmati Sca Italy

Nella Coffee Arena dal 20 al 24 una giuria composta da giudici nazionali e internazionali, esperti degustatori, decreterà inoltre il vincitore nella categoria Brewers cup, in cui i partecipanti, prepareranno 3 bevande a testa da servire a 3 giudici sensoriali, Cup Tasters dove l’obiettivo è identificare nel più breve tempo possibile la tazza contenente il caffè dal gusto differente.

Erica Giardino, la 3° classificata (Crediti per la foto: Sca Italy / Coffeshots.it)

Latte Art, la sfida del caffè artistico, Coffee in Good Spirits, un mix tra caffè e cocktail di qualità, Roasting, la gara di tostatura e per finire la categoria Ibrik, ovvero il caffè turco.

Sca Italy ringrazia le aziende che hanno supportato l’organizzazione dei campionati e in particolare i suoi partner diretti: NKG Bero per il caffè della gara Roasting, Quamar srl per le attrezzature del Campionato Ibrik, Cimbali Group sponsor Campionato Barista con macchina espresso LaCimbali M200 GT1, Fiorenzato sponsor Campionato Barista con macinacaffè F83 E PRO, Kind of green sponsor e fornitore di caffè verde per Campionato Cup Tasters, His Majesty the Coffee che ha tostato il caffè verde per la gara Cup Tasters, Rancilio Group, con la Rancilio Specialty RS1 per Campionato latte art e Coffee in good spirits, DM Italia con attrezzature gara Cup Tasters e Ibrik, Anfim con macinacaffè gara Latte Art e Coffee in Good Spirits, Ipa Porcellane per tazze Campionato Cup Tasters. Un ringraziamento anche a PulyCaff per il supporto al team giudici.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

Carte Dozio