Home Autori Fabio Verona:...

Fabio Verona: una personale riflessione poetica a suon di musica sulla natura e l’uomo

Fabio Verona: Credo nella forza della natura, Quella che fa crescere l’erba nel cemento, Quella che rinasce dopo gli incendi devastanti, Quella che fiorisce tra la neve… Credo nella sua potenza, Quella che dimostra con i terremoti, Quella che esprime con gli uragani, Quella che esalta con le eruzioni, Quella che irrompe con le inondazioni…

Fabio Verona
Fabio Verona, Responsabile qualità e formazione Caffè Costadoro

TORINO – Uno spunto per meditare ognuno nella propria casa, ascoltando musica e leggendo parole che sanno di poesia e di speranza. Questo inno alla natura e all’uomo, al ciclo delle cose che così come si distruggono poi rinascono, lo condividiamo dal blog arabica100per100.com di Fabio Verona. Il cuoco del chicco è rimasto ispirato dalla melodia di “The last scream of Nature”. L’invito è quello di mettersi comodi, ascoltare, seguire il ritmo di questi che sono come versi che accompagnano le orecchie in una diversa pausa caffè.

Fabio Verona armato di penna e spirito poetico

Credo nella forza della natura,

Quella che fa crescere l’erba nel cemento,

Quella che rinasce dopo gli incendi devastanti,

Quella che fiorisce tra la neve…

Credo nella sua potenza,

Quella che dimostra con i terremoti,

Quella che esprime con gli uragani,

Quella che esalta con le eruzioni,

Quella che irrompe con le inondazioni…

E credo che l’uomo,

Malgrado i suoi segnali,

Non abbia saputo ascoltarla.

Ha continuato imperterrito,

A costruire indiscriminatamente,

A bruciare alberi che le davano ossigeno,

A inquinare terra e mari,

A deflorarla con esperimenti nucleari.

E ad un certo punto la natura

Ha tirato fuori una sua nuova forza,

Costringendo l’uomo ad arretrare,

Costringendo l’uomo a fermarsi,

Costringendo l’uomo a riprendere il tempo della Natura.

Ed oggi l’uomo,

Seppur impaurito,

Riscopre le stelle dal balcone di casa,

Riscopre i corsi di acqua limpida,

Riscopre il valore delle cose essenziali.

Certo, alla fine l’uomo vincerà,

Tornerà ai suoi ritmi di sempre,

Ma se non sarà stolto,

Se avrà imparato ad ascoltare la Natura,

Se si ricorderà dell’aria fresca malgrado la paura,

Allora forse potrà ristabilire un equilibrio

E vivere più in armonia con la Sua Terra.

Scritto il 21/03/2020 da Fabio Verona durante l’ascolto dell’ultimo urlo della Natura.

Fabio Verona anche in inglese

I believe in the power of nature

I believe in the power of Nature,

The one that grows grass in concrete,

The one that revives after devastating fires,

The one that blooms in the snow…

I believe in its power,

The one shown by earthquakes,

The one expressed by hurricanes,

The one exalted by eruptions,

The one that bursts with floods…

And I believe that Man,

Despite all signals,

Did not listen to it.

He continued unabated,

To build indiscriminately,

To burn the trees that give him oxygen,

To pollute land and sea,

To deflower it with nuclear tests.

And, at a certain point,

Nature brought out his new strength,

Forcing Man to retreat,

Forcing Man to stop,

Forcing Man to take back the time of Nature.

And today Man,

Though he is afraid,

Rediscovers the stars from the balcony,

Rediscovers clear waters,

Rediscovers the value of the essentials.

Of course, in the end Man will win,

He will go back to his old rhythms,

But if He is not a fool,

If He has learned to listen to Nature,

If He remembers the fresh air despite the fear,

Then perhaps He can restore a balance

And live more in harmony with His Earth.

Written on 21/03/2020 by Fabio Verona during the listening of the last scream of Nature.