venerdì 17 Settembre 2021

Export brasiliano stabile sull’anno. Trend positivo solo verso l’Italia

Da leggere

MILANO – Rallenta il trend negativo dell’export brasiliano. Ad aprile le esportazioni di caffè in tutte le forme sono state pari a 2.238.302 sacchi. Un dato sostanzialmente invariato rispetto allo stesso mese dell’anno scorso (-0,1%).

Ma in calo rispetto ai mesi precedenti, come normale in questo periodo dell’anno, in cui la stagione di raccolta deve ancora entrare nel vivo e si dà fondo alle scorte. L’export di caffè verde è in calo dello 0,9%, a 1.980.248 sacchi.

Tuttavia si evidenzia in questa categoria una fortissima ripresa degli imbarchi di robusta (+100,9%), che risalgono ai livelli di due anni fa. Pur rimanendo meno di un decimo di quelli di tre anni fa.

I volumi di arabica risultano in calo di mezzo punto percentuale a 1.926.776 sacchi. Anche per questa varietà è imminente però una potente inversione di tendenza, alla luce dell’abbondantissimo raccolto 2018/19.

Segna il passo infine l’export di caffè trasformato (-7,1%) costituito prevalentemente da solubile.

Il prezzo medio per sacco è in calo dell’11,87% risultando pari a 153,46 dollari.

In calo del 2% nei 4 mesi

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

Ultime Notizie