Home Bar Caffetteria Street Coffee...

Street Coffee School lancia i suoi campioni di Latte Art verso il Sigep

Latte Art Grading Battle

MILANO – Sono Barbara Boccelli e Marco Carrieri, rispettivamente prima e secondo classificato, i concorrenti che la gara milanese di Latte Art ha selezionato per far parte della rosa dei finalisti del campionato italiano di Latte Art che si svolgerà nell’ambito di Sigep 2016, in programma a Riminifiera dal 23 al 27 gennaio.

La tappa meneghina è stata realizzata in collaborazione con Scae Italia da Street Coffee School il training center con sede a San Secondo Parmense (Parma) di cui è titolare Andrea Antonelli, più volte campione italiano della specialità e trainer qualificato Scae.

Il suo obiettivo – centrato in pieno – è stato quello di organizzare all’interno di Spazio Candiani non solo una competizione, ma soprattutto un’occasione di confronto, dialogo, apprendimento e divertimento. Cordialità e una buona partecipazione di baristi tra cui alcuni giovani desiderosi di avvicinarsi a questa specialità, hanno fatto da contorno a una giornata intensa.

presentazioneI dodici concorrenti (tra questi due già qualificati: Matteo Beluffi e Simone Aquilia che hanno colto l’occasione per fare una simulazione di gara) si sono mossi sotto gli occhi attenti dei numerosi convenuti e della giuria guidata da Luca Ventriglia.

Conclusa la prima parte della gara, ci sono stati due interventi che hanno permesso di approfondire la conoscenza di elementi di fondamentale importanza per il barista: la tecnologia e la ricerca che si trova alla base dei filtri, in primo luogo di quelli da competizione, raccontata da Alice ed Emanuele Monti di IMS – Filtri di precisione.

Quindi si è passati all’acqua, alle caratteristiche da ricercare per ottenere un eccellente espresso e le tecnologie che permettono di ottenerle con Sergio Barbarisi, general manager di BWT – Water+More Italia.

Nel pomeriggio la seconda parte della gara. Prima della proclamazione del vincitore la presentazione in anteprima del prototipo di un accessorio da banco pensato per il barista che lavora in latte art e in genere con preparazioni di caffetteria personalizzate: l’Art Barista Station.

gianni cocco - terzo classificatoNasce dall’esperienza e dalla creatività di Gianni Cocco responsabile del reparto caffetteria della Pasticceria Vago di Erba, della designer Francesca Naum e dell’artigiano del legno Raoul Luraschi, che ha dato corpo al progetto.

Barbara Boccelli_2 The winner is…. Finalmente giunge la nomina dei vincitori. Per tutti i concorrenti un diploma di partecipazione e un utile omaggio offerto da Street Coffee School. A sorpresa, l’ultimo classificato, Lorenzo Sordini, riceve anche un “maxi assegno” da 660 euro che gli dà accesso a un corso di Latte Art Foundation.

Barbara Boccelli e Marco Carrieri si aggiudicano la finale a Rimini e l’assegno che dà accesso rispettivamente a un corso Grinding & Brewing Foundation e Barista Skills Foundation. Sorpresa e felicissima, Barbara ha scelto per la sua gara dei decori semplici, ma realizzati con precisione.

Nel suo piccolo locale di Cremona, la caffetteria Blue Moon, la latte art è pratica quotidiana. È subentrata dieci anni fa in un locale già avviato dove la qualità non era protagonista: in cinque anni ha fatto “pulizia”, ma non bastava.

Ha cambiato torrefattore e ha cominciato ad approfondire la conoscenza del settore. Durante la settimana, quando il caffè deve “svegliare” chi va al lavoro offre una miscela con una parte di caffè robusta, nel weekend cambia la clientela e allora è protagonista una monorigine: un Panama, dal sapore più delicato.

Sarà mamma a marzo, ma questo non la frena: si vuole preparare bene sia alla finale di Latte Art sia quella Baristi, per cui si è qualificata seconda al Trismoka Challenge.

E vuole dare il via a un serio percorso di studio: il corso vinto sarà il primo passo.

secondo gara latte artMarco Carrieri è la classica persona che, fissato un obiettivo, non demorde fino a quando non l’ha raggiunto. Da otto anni vive a San Benedetto del Tronto (AP) dove, lavorando come barman, ha notato la latte art e ha desiderato saperne di più. Ha scritto ad alcuni nomi importanti del settore, ma non ha ricevuto risposta.

Finalmente, leggendo dei successi di Elisa Urdich, altra allieva alla Street Coffee School, si è rivolto a lei, che lo ha invitato a Sigep 2015.

Ha concorso al contest di Dalla Corte rivolto ai “principianti” della Latte Art e vinto un corso con Andrea Antonelli: la curiosità è diventata passione e voglia di concorrere.

Terzo alla sua prima gara nell’ambito del Coffee Show Latte Art di Siracusa dello scorso ottobre, è giunto con un po’ di sorpresa secondo a Milano. Nel suo lavoro di ogni giorno al Caffè del Corso decora tutti i cappuccini e finito il turno spesso si allena: “al bar le figure mi vengono molto meglio”, confessa.

Buon allenamento e arrivederci alla finale di Rimini! www.streetcoffeeschool.it

Hanno partecipato alla tappa milanese di Latte Art: Federico Falbo, Riccardo Bertato, Matteo Beluffi, Lorenzo Sordini, Simone Aquilia, Gianni Cocco, Andrea Volpone, Cristhian Herrera, Barbara Boccelli, Fabio de Pietro, Marco Carrieri, Juri Donvito.