venerdì 24 Maggio 2024
  • CIMBALI M2

La crisi della logistica e i fondamentali produttivi terranno alti i prezzi del caffè anche quest’anno

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Se la vostra prima colazione è a base di cappuccino di latte vegetale e fiocchi d’avena, preparatevi a spendere di più per il primo e più importante pasto della giornata. Si dà il caso infatti che avena e caffè siano i due prodotti agricoli che sono rincarati di più nel corso del 2021, con performance di livello assoluto per l’intero comparto delle commodity.

Nel caso dell’avena, che è anche e innanzitutto mangime per animali, l’impennata dei prezzi è dovuta alla siccità che ha colpito alcune regioni degli Usa sin dal 2020, portando a un calo dei raccolti nell’ordine del 40%.

Triestespresso

La crescita della domanda di carne, in particolare nei paesi emergenti, sta facendo il resto.

Il caffè ha risentito dei problemi climatici di Brasile e Colombia.

E di quelli, soprattutto logistici, del Vietnam. Scarsa disponibilità di container e noli in forte crescita incidono peraltro sul complesso dei commerci mondiali.

Intanto, i prezzi dell’energia e dei prodotti alimentari sono andati alle stelle rinfocolando l’inflazione, che è risalita, in molti paesi, ai massimi degli ultimi trent’anni.

Il fenomeno ha alla sua origine complesse motivazioni di ordine economico, geopolitico e ambientale, di non facile lettura.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

Carte Dozio