Home Analisi di mercato Così i big di...

Così i big di mercato del verde prevedono l’evolversi di domanda e offerta di qui al 2020

export mondiale
Sacchi di caffè verde in un magazzino

MILANO – A poco più di tre mesi dal termine dell’annata caffearia 2018/19 è tempo di primi bilanci sull’andamento di domanda e offerta nel mercato mondiale del caffè. Proviamo a fare il punto adottando a riferimento alcune importanti fonti statistiche, pubbliche e private. Invitando come sempre a prendere tutte queste cifre cum grano salis, visti i diversi criteri statistici adottati.

Cominciamo questa panoramica con l’Ico. Nel suo ultimo rapporto mensile, l’Organizzazione mondiale del caffè stima la produzione mondiale 2018/19 in 168,047 milioni di sacchi e i consumi mondiali in 164,636 milioni, con un’eccedenza produttiva pari dunque a 3,41 milioni, che fa seguito un’eccedenza di 4,16 milioni registrata nel 2017/18.

Di diversa entità le cifre del Dipartimento Usa dell’agricoltura (Usda), che prevede produzione e consumi per l’annata in corso rispettivamente a 174,5 e 163,9 milioni di sacchi, con un conseguente surplus produttivo di 10,6 milioni di sacchi, cui fa riscontro un deficit di 0,8 milioni nel 2017/18.

Per il 2019/20, Usda prevede un calo della produzione a 169,1 milioni e un incremento dei consumi a 167,9 milioni; per un surplus di 1,2 milioni.

Ancora più ottimista FO Licht: produzione a 174,6 e consumi a 163,3 milioni; per un saldo di +11,3 milioni, che fa seguito a un’eccedenza più modesta (+0,5 milioni) rilevata nel 2017/18.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.