Home Cacao & Cioccolato SOSTENIBILITÀ...

SOSTENIBILITÀ – Torna Equopertutti dedicato al cioccolato

cioccolato cacao

MILANO – Torna Equopertutti: per 2 settimane, dal 12 al 26 ottobre le botteghe Altromercato organizzano attività, iniziative, incontri e degustazioni per promuovere il commercio equo e solidale.

Prodotto simbolo di questa quinta edizione (che festeggia anche i 25 anni del Consorzio Altromercato) sarà il cioccolato, «energia alternativa». Altromercato sostiene i piccoli produttori di cacao e zucchero, che ricevono un premio «fair trade» per il loro lavoro in aggiunta a quello che è il prezzo normalmente pagato dal mercato tradizionale.

Le botteghe Altromercato aderenti proporranno degustazioni, menù a tema, laboratori e tavole rotonde sul cioccolato, per sensibilizzare i consumatori sulla sostenibilità della produzione e sui problemi che il mercato tradizionale del cacao porta con sè.

Saranno ospitati in Italia alcuni tra i principali produttori di cacao del Commercio Equo e Solidale che potranno partecipare agli appuntamenti in programma e testimoniare i valori della produzione equosolidale rispetto al mercato tradizionale, primo fra tutti la tutela dei minori che vengono portati a lavorare nelle piantagioni in Costa d’Avorio.

Scegliendo i prodotti Altromercato si garantisce ai produttori l’accesso al mercato, il pagamento anticipato fino al 50% dell’ordine (prefinanziamento) che permette loro di comperare sementi, macchinari e di avere maggiore stabilità economica.

I produttori ricevono un compenso equo per il loro lavoro e un premio per le coltivazioni biologiche. Fondato nel 1988, il consorzio Altromercato è la principale organizzazione di fair trade in Italia, composto da 118 cooperative e organizzazioni non-profit che promuovono e diffondono il commercio equo e solidale.

Altromercato instaura rapporti commerciali diretti con circa 170 organizzazioni, formate da decine di migliaia di artigiani e contadini in 50 Paesi. Garantisce l’importazione di prodotti a prezzi equi per valorizzare i costi reali di lavorazione e permettere una retribuzione dignitosa del lavoro; assicura trasparenza nei rapporti di cooperazione e continuità nei rapporti commerciali; sostiene attivamente la coltivazione biologica e promuove progetti di auto-sviluppo sociale e ambientale.

info: www.altromercato.it